Uno sguardo sulla città in un giorno di vento impetuoso

 

 

Arno in piena Gerardo Teta-2

 

 

Dove e a che ritornare.

 

S’impigliano i pensieri sui pinnacoli gotici

tentacolari

di Santa Maria della Spina         esaltata

nei suoi marmi venati d’universale.

 

Guglie

 

Dove e a che ritornare.

 

Voli di colombe  sulle spallette dei lungarni

dilaganti in semicerchi chiari

sostano sulle antiche pietre         mentre

i palazzi austeri intorno i caldi colori

nell’oro vanno a sconfusare

il vento di terra sospinge all’interno il mare

increspature spumeggianti di minime

onde schiantano pensieri a Bocca d’Arno

Pisa ad ingoiare

 

tramonto-bocca-darno

 

….dove e a chi ritornare.

 

Ancora sulla mia spalla la tua mano

si posa            chiama alla barca che avanza

vuota

non so più se è amore quello     che

eterno mi dai       quello che non ti posso

dare

 

dammelo

forse mi può bastare

buttalo

forse lo potrò scordare.

 

Tof07

Annunci

6 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. ventisqueras
    Giu 13, 2012 @ 16:14:25

    ringrazio tutti coloro che mi leggono e commentano lasciando un grande abbraccio in Poesia

    Mi piace

    Rispondi

  2. roberto
    Giu 13, 2012 @ 16:27:38

    forse mi può bastare
    l’oro di questo mare
    che il cielo imprime
    come lastra di rame

    Guglie gotiche
    spillano il sorriso
    di una stella sole
    in Santa Maria la Spina
    a Pisa devo andare

    the rosp..etto

    Mi piace

    Rispondi

  3. massimobotturi
    Giu 13, 2012 @ 17:47:35

    mi hano colpito molto favorevolmente due cose in particolare:

    il verbo sconfusare,
    e i versi nell’incedere finale, che si staccano da questo affresco come un’implorazione.

    Mi piace

    Rispondi

  4. rossella
    Giu 13, 2012 @ 18:27:12

    Dove e a chi ritornare. Basterebbe questo, ma tu hai aggiunto poesia a poesia. Risultato splendido. Un bacio

    Mi piace

    Rispondi

  5. ioviracconto
    Giu 15, 2012 @ 07:36:40

    Difficile districarsi dalla bellezza malinconica di questi versi.

    Mi piace

    Rispondi

  6. marilena nencini
    Giu 17, 2012 @ 16:41:38

    Una bella scoperta , per me, da Vecchiano, questi versi, nel giorno di S.Ranieri. Tornerò a cercare poesia.

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: