ali-sei

cherubini_ausschnitt_engel_links

Cùciti addosso
oggi
un urgenza che non sembri vera
tipo
gettare una corda tra le montagne
per camminarci su

diciamo
spaccare in quattro un semitono e un capello no?
leggere il vociare di un ultrasuono
o ultraleggero…chennnnnesò?

un capolinea dell’umana periferia
sotto lo sguardo fisso di  Dostoevskij
o di Majakowskij,
qualcosa di epico o dinonritorno

come morire?

meglio di no
diamo tempo al tempo
e ridacchiamo, se vuoi di tutti i noi convessi
e circoscritti
riscritti e denunciati a rosicchiare
lenti gli epiloghi
guarda come un cherubino paffuto e biondo
sbatte le sue sei ali
ali-sei
muove un vento di tempesta a fiori
-nontiscooordarrrdime-
mentre dalla punta aguzza della lingua
sembra
duro
scivolarti un no…
( o è un
nonloso?)

Annunci

3 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. poetella
    Mar 10, 2013 @ 07:23:05

    capolavoro!
    Insomma, dai…m’è proprio piaciuto ‘sto testo.
    Ecco.

    Mi piace

    Rispondi

  2. massimobotturi
    Mar 10, 2013 @ 13:06:20

    bella scrittura, si

    Mi piace

    Rispondi

  3. infranotturna
    Mar 10, 2013 @ 13:56:33

    ali di poesia che ci trasportano
    noi
    che ali non abbiamo
    col vento verso…

    baci

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: