l’ombra di un suono ( chiave di violino)

vassily_kandinsky_021_improvvisazione

non lascerò piagare l’ombra di un suono

          chiaro il violino s’inoltrerà fra i rami

è ora che il vento in vortice chiuso

               l’ultima luce a frangere racconti

il rosa delle eriche raccolto

 come violacea crocchia sulla cima

                  è nido al tempo

è

della perla di fiume          ramo d’osso

                                 nell’acqua che si radica

      e

in cerchi concentrici            s’allenta.

Annunci

3 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Anonimo
    Mar 16, 2014 @ 09:13:06

    Il violinista arriva realmente alla suprema grandezza quando non è più lui che suona il violino ma quando l’arco strappa dall’anima sua, e non dalle corde, le note più imploranti e desolate.

    Giovanni Papini, Il sacco dell’orco, 1933

    Mi piace

    Rispondi

  2. Anonimo
    Mar 16, 2014 @ 09:14:08

    Non bisogna solo saper sonare bene, ma anche sapersi far ben udire. Il violino in mano al più gran maestro emette solo un pigolio, quando la sala è troppo grande; allora si può confondere il maestro con qualsiasi strimpellatore.

    Friedrich Nietzsche

    Mi piace

    Rispondi

  3. Anonimo
    Mar 16, 2014 @ 09:14:44

    troppo bella per essere senza commenti
    🙂

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: