Casta diva

I puri fuochi della luna insegnano alle stagioni

un susseguirsi lento a incidere voci nell’armonia stellare

l’ovest non resta più immerso nella nebbia

il sole entra con te, la Divina

esplodendo in cantiluce sei Artemide, la rotonda.

Casta Diva

mi portano il profumo antico i venti

della corteccia sbrecciata di ulivi dell’Egeo

in concave insenature d’azzurro ruotante.

Entrano con le Plejadi fantasmi di lucciole nell’atmosfera

sibilando

seta morbida e pietra bianca che guizza: la tua voce

attimo insostanziale di gelo e fuoco

cometa spettrale sopra i pugni levati contro l’eterno.

A Callas e alla luna, due miei grandi amori

Annunci

Video

8 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. roberto
    Apr 21, 2013 @ 20:41:40

    il sole entra con te, la Divina

    esplodendo in cantiluce sei Artemide, la rotonda.

    Casta Diva

    Mito di voce e luce
    lasci sospeso fiato

    in animo e sospiro iato
    ugula e gorgheggio

    di uccellino che canta
    il dio sopra al suo dio
    Divina

    Mi piace

    Rispondi

  2. ManeKent
    Apr 21, 2013 @ 22:41:13

    Precioso poema a la casta diva!!.
    Pasa una un excelente inicio de semana.
    (Me fui de viaje por unos dias, hoy regresè).
    Cariñosos saludos para ti Ventis!

    Mi piace

    Rispondi

  3. infranotturna
    Apr 22, 2013 @ 16:50:26

    le dive son sempre caste poichè sfiorano il sacro. Privilegio dell’arte.
    Buona serata, poetessa

    Mi piace

    Rispondi

  4. davedomus
    Apr 23, 2013 @ 16:53:31

    Ecco l’infinito del firmamento trasformato in musica e versi. Non si perde mai la voce della tua poesia. Insegue sempre la bianca luce della Luna, lampione celeste ad indicare le strade dei sentimenti celati nell’intimo dei nostri pensieri. A volte guardiamo il cielo, scriviamo sognando e, la musica sale, si inerpica, raggiunge picchi cristallini, come nell’interpretazione della grande Callas…. una bella accoppiata con i tuoi versi. Divina tu e lei!

    Mi piace

    Rispondi

  5. ventisqueras
    Apr 23, 2013 @ 22:00:48

    oh, Davide, lo sai come la penso…sono solo un piccolo niente, una delle molte amanti della Poesia, come vuole il mio amatissimo Federico Garcia
    le tue parole, conoscendo il tuo grande animo, si posano lievi come piume sul senso dei miei giorni e accendono nei pensieri luce chiara
    che sia la dolcezza della notte a scenderti sugli occhi
    Luna

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: