di pensieri quando la luna…

oramai i miei post non hanno una misura definita, si ampliano, unendo al mio, il vostro amore per la Poesia

4422eaaf611d9f4d05d163551f2acc23

La Poesia

Un raggio di luna
ha penetrato  la mia anima
 facendola fiorire
e profumare di giglio.
                                               Miele,
                                               da un’invisibile  favo
                                                mi nutre  e mi disseta,
                                                                                                 la silenziosa notte
                                                                                                  che sento camminare
                                                                                                   fa vibrare un canto…
************************************************************************
Ascolta ancora.
Accanto la notte
In silenzio cammina
(con passi di lucciola)
una Luna velata.
Non lascia che timidi raggi
 avvolti alle foglie.
Li hai raccolti
E ne hai fatto cesti lucenti
. Lì tutti noi lasciamo
i frutti dei nostri versi.
                        DAVEDOMUS
scrissi questo testo poco più che bambina, quella notte entrava la luna piena dal grande finestrone della mia casa natale, entrò con la sua morbida luce sognante, mi sorrise e  sentii di potermi  riappropriare  della gioia di poter guardare la vita attraverso  visioni poetiche
4221074-md
 già qualche anno prima erano iniziate, ma un intrusione imprevista e indesiderata in quel piccolo mondo che consideravo solo mio me ne aveva allontanata. Per essere certa di non essere disturbata   nel mio soliloquio con la Poesia, dei testi che scrivevo ne facevo barchette di carta che lasciavo poi scivolare in una qualsiasi fonte d’acqua ( ecco ciò che ha dato nome al mio blog: “scrivere sull’acqua”)
luna rosa-2
IL 23 GIUGNO 2013 C’è STATO IL FENOMENO DELLA LUNA ROSA, questa foto è stata scattata a Bologna, la dedico all’ amica GELSO BIANCO, portatrice sana di questo delizioso haikù
*
r0sa la luna
complice il suo sorriso
vibro io nell’onda
*
12080509392612210810177953
Nel mio cuore c’è un uccello azzurro  che vuole uscire, ma con lui sono inflessibile, gli dico: rimani dentro, non voglio che nessuno ti veda….”                                                      (Charles Bukowski,  Bluebird)
come non essere commossa dagli omaggi che m’inviate! non mi vergogno a dire che ho pianto ricevendo questo dall’amica brasiliana JussaraLUNA( sì, anche lei ha la luna nel nome) questa grafica l’ha fatta per me, per la bambina che scriveva poesie sulle barchette di carta…non so che dire, davanti a questi pensieri mi sento piccola ed inadeguata, ma la mia anima è leggera…grazie, mia dolcissima Jussara, che tanto hai a cuore la causa degli Indios nel tuo immenso Paese, la tua grandezza la dimostri dall’amore che a loro dai.
allfons_ru-2106
 solo qualche testo  mi è rimasto, intatto come allora nella memoria
2992253-lg
crescendo si ridussero le distanze e i miei incontri con la luna ebbero ispirazioni esotiche
                          ZAN MAH ( Signora del cielo)
Cibo di luce
da mensa eletta cadi
d’argentei raggi.

Cadi,
in curva di cieli e valli
e risorgi.

Arca di nuova innocenza,
beata,
immensa.

Vento che naviga felice
gravando onde di stelle,
Zan Mah.

Rossa aurora nel buio,
pendente d’eterno, appeso
d’avorio della notte al collo,

voce di maree eclatanti
presso sepolcri antichi;
canti

in stagni profondi,
lucenti
t’immergi,

per riemergere

 seme d’orzo e di grano,
sulla bocca fiorito per sempre.
Zan Mah
**********************************************

Quando la Luna

schiude l’occhio falciato

di luce inonda

l’eterno ciclo della notte.

Profuma di gigli e viole

Il giardino nascosto.

Nel piccolo stagno

quelle parole adagiate

sul pelo dell’acqua

son fiori di loto

offerti alla nostra regina…

                    DAVEDOMUS

3374095-md
nastol_com_ua-8268
patagonia1
                                             
                                             Di pensieri quando la luna e la pioggia…

un po’ d’invidia confessa la luna lasciando la sua gobba appesa

a una piantana d’olivo la cui corteccia raggrinzita affligge un tronco liscio

il cielo è sossopra nell’aria densa di pioggia a gocce stanche

pensando di fare a pezzi  morti varie, in sovrascritte  guizzanti

pesci d’acquario di contorni astratti. Dietro il cristallo scuro

s’ammucchiò il tempo in crettarsi a pieghe stinte, ora mi fatica il verbo

si pende da un fianco e il doverlo è come un buco da cui esce senza suono

tutto il fiato. Eppure godermi della luna fra la pioggia, da acqua che non sale

m’addìa quel sabba di streghe intraviste prima

venute a fame prima dell’imbrunire, e come fossi più leggera

mi sporgo in un sorriso vago e mi sento alla mia Musa gesticolare

moon
questa splendida immagine della fotografa blogger australiana   DADIRRI7 da lei intitolata ” la scala della luna”, sintetizza il mio percorso poetico per cercare di raggiungere la mia Musa, con purezza, con infinito amore.
22508372
Annunci

64 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. meo..... laura
    Lug 12, 2013 @ 09:37:15

    tutto stupendo…..ed è sempre bello passare da qui………meo

    Mi piace

    Rispondi

  2. ventisqueras
    Lug 12, 2013 @ 09:37:47

    Per Meo e Laura, se mi leggono
    ho accettato di seguire il vostro blog, da quando l’avete reso privato, ma non riesco ad accedere , e mi dispiace
    certo è per mia incapacità…ma se volete darmi una mano

    intanto vi ringrazio dei graditi passaggi
    Ven

    Mi piace

    Rispondi

  3. ventisqueras
    Lug 12, 2013 @ 09:53:35

    l’ho fatto fino da il primo invito di qualche giorno fa, quando riconfermo mi dice che sono già membro del tuo club privato…uffi, ora devo uscire , quando torno proverò a farmi aiutare da qualche amico più esperto
    ciao e grazie di tutto l’interessamento

    Mi piace

    Rispondi

  4. sileno
    Lug 12, 2013 @ 10:04:23

    Hai fermato una notte magica.: “la silenziosa notte che sento camminare fa vibrare un canto…”

    Mi piace

    Rispondi

  5. giselzitrone
    Lug 12, 2013 @ 11:22:15

    Eine magiche Nacht wenn der Mond scheind und so ein schönes Gedicht ich wünsche dir ein schönes glückliches Weekend lieber Gruß Gislinde

    Mi piace

    Rispondi

  6. dadirri7
    Lug 12, 2013 @ 13:46:55

    i am so happy to see my photograph of Staircase to the Moon in Broome, Australia illustrating your journey to your muse, the Moon, our silvery Lady of the Sky 🙂

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Lug 17, 2013 @ 00:28:33

      as soon as I saw on your blog, I thought that was exactly what I was trying to illustrate my thought
      and again thank you for letting me put it in my post
      passes a serene night, dear

      appena l’ho vista sul tuo blog, ho pensato che era proprio quella che cercavo per illustrare questo mio pensiero
      ed ancora ti ringrazio per avermi permesso di inserirla nel mio post
      passa una notte serena, cara

      Mi piace

      Rispondi

  7. Isa
    Lug 12, 2013 @ 15:43:55

    La luna che ispira tutti i grandi poeti e come non potrebbe??? Un gran bel post, come sempre…
    Mi assento per un pò, ma di tanto in tanto passerò (chiavetta permettendo) buon fine settimana cara, Isa

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Lug 17, 2013 @ 00:46:18

      cara Isa, ti auguro tante cose bellissime, questi sono i mesi in cui ci si allontana più facilmente, io lo farò in agosto, per ora mi sto subendo un caldo tropicale
      certo la luna da una visione del creato molto più intima e surreale…a volte totalmente magica, per questo non si riesce a non amarla
      un abbraccio affettuoso

      Mi piace

      Rispondi

  8. ludmillarte
    Lug 12, 2013 @ 18:10:36

    che bella storia ha dietro di sé il nome del tuo blog. Ventis, queste tue poesie “lunari” mi piacciono, leggendo la prima mi è anche venuta la pelle d’oca sai? come quelle oche che ogni tanto ho capito che forse passano dalle tue parti 😉 A quanto ho letto hai sempre avuto ‘vene intrecciate d’azzurro’ anche per la poesia! buona serata

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Lug 17, 2013 @ 01:10:28

      questa storia mi ha permesso fino ad ora di vivere i miei giorni al massimo nel poter conoscere ed apprezzare tutto quello che mi è possibile della vita, mai stanca di cercare…le oche, passano dalla mia attuale abitazione, quella della mia casa natale pur non essendo troppo lontana era più vicino al monte e non sottovento agli uccelli migratori, è divertente perché quando arrivano si sentono molto da lontano , fanno un concerto assordante, ma non è troppo frequente, quelli che invece transitano spesso, a volte anche due volte al giorno sono i corvi che abitano una bellissima rocca del b
      Bernini non troppo distante da qui, vanno a pranzare nella palude acquitrinosa dove stazionano tutti sti pennuti e a sera rientrano, anche loro con i loro cra cra si fanno sentire bene, bene
      ti ringrazio davvero molto delle parole gentili che hai sempre per me
      un abbraccio amichevole
      Ven

      Mi piace

      Rispondi

      • ludmillarte
        Lug 17, 2013 @ 08:34:36

        Grazie a te Ventis, per aver raccontato ancora un po’ ciò che ti è vicino. per chi non l’ha mai visto (né sentito) dev’essere uno spettacolo! grazie anche per l’abbraccio che contraccambio. buona giornata

        Mi piace

    • ventisqueras
      Lug 17, 2013 @ 08:39:26

      the! capiti a proposito, sono appena passati, in formazione più numerosa del solito e tutti sparpagliati, si che
      è sembrava non finissero più di passare! sono certa che era un simpatico omaggio per te!
      passa una giornata serena, cara 🙂

      Mi piace

      Rispondi

    • ventisqueras
      Lug 17, 2013 @ 08:58:17

      acci— ho trovata
      o un’altra foto dove si vedono anche gli amici corvi…e che non te la mandoooo?!!

      Mi piace

      Rispondi

  9. Denise
    Lug 12, 2013 @ 21:13:12

    Bonsoir ma chère Ventis, comme ton billet est beau. La lune si belle et les mots merveilleux. Tout est magique.
    Belle et douce soirée, Ventis avec mes bisous 😉

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Lug 17, 2013 @ 01:18:29

      e anche nel tuo commento torna la parola magia…ho intitolato uno dei miei “quaderni” così io chiamo quelli che gli altri possono chiamare Libri, proprio a lai “a Luna Majarza” ma il titolo è in dialetto sardo, perciò traduco “LUna Maga”
      buonanotte cara amica, ti sorrido

      Mi piace

      Rispondi

  10. gelsobianco
    Lug 13, 2013 @ 00:51:23

    Tutto emozionante, Ven.
    Ritorno con più calma!
    Il tuo post merita più attenzione da parte mia.
    Dolce notte!:-)
    gb

    Mi è venuto improvviso questo haiku!
    Te lo lascio.

    rosa la luna
    complice il suo sorriso
    vibro io nell’onda
    (gb)

    Mi piace

    Rispondi

    • gelsobianco
      Lug 13, 2013 @ 00:57:04

      ricordando le mie notti sulle coste dei paesi asiatici equatoriali

      Mi piace

      Rispondi

    • ventisqueras
      Lug 17, 2013 @ 08:24:56

      hai visto che magnifica luna rosa ho trovato per fare festa al tuo haiku ritrovato?
      poi, nota è perfettamente in tinta con la testata del blog!
      kissessssssssssssssssss

      Mi piace

      Rispondi

      • gelsobianco
        Lug 17, 2013 @ 16:03:45

        La tua luna rosa è bellissima, Ven.

        Il mio haiku è stato improvvisato per te!
        Non fa parte di quelli che devo ritrovare.
        I
        o non so come ringraziarti.
        Mi hai donato molto!
        Bacibacibaci
        gb

        Mi piace

      • gelsobianco
        Lug 17, 2013 @ 16:05:31

        E’ troppo fantastica quella fotografia per un mio haiku improvvisato!

        Ven, sei come quella luna rosa!:-)

        Mi piace

      • ventisqueras
        Lug 17, 2013 @ 23:42:31

        in effetti quella luna rosa è proprio speciale, ma pensa, io che di solito sono coaì attenta ad ogni fenomeno che riguarda la mia musa, me la sono persa…anche se magari non l’avrei potuta osservare così bene, ma certo un soffio di rosa avrei forse potuto vederlo
        🙂

        Mi piace

      • ventisqueras
        Lug 17, 2013 @ 23:44:04

        ma cosa dici! è perfettamente intonata al tuo haik§, e sono io che devo ringraziare te, non sai che le cose improvvisate sono quelle che poi riescono meglio?

        Mi piace

      • gelsobianco
        Lug 18, 2013 @ 00:58:59

        quell’haiku improvvisato che, credimi, non è certo tra i migliori da me composti, ha una grande caratteristica: è vero e, proprio per questo, è stato dedicato da me a te!
        quell’haiku esprime quel qualcosa che io sento istintivamente per te a cui non voglio dare un nome.
        sarebbe riduttivo.
        ciò che si sente deve volare libero, non ha bisogno di etichette.

        un abbraccio, Ven.
        grazie ancora
        la luna rosa è qualcosa che io non dimenticherò.:-)

        Mi piace

      • ventisqueras
        Lug 19, 2013 @ 07:59:03

        riguardo alle èreferenze in Poesia, tu sai che il sentire di ognuno di noi è quello che le classifica…quello che a te puà sembrare banale, per me può non essere così, ti ho già detto che non sono una grande intenditrice di metrica degli haiku, contare lettere mi uffa, ma quello che mi hai inviato, non per piaggeria, mi è particolarmente piaciuto
        passa una giornata serena
        🙂

        Mi piace

  11. jussaraluna
    Lug 13, 2013 @ 10:02:19

    “Per essere certa di non essere disturbata nel mio soliloquio con la Poesia, dei testi che scrivevo ne facevo barchette di carta che lasciavo poi scivolare in una qualsiasi fonte d’acqua ”
    Questa è una delle cose più poetici che abbia mai letto.
    L’immagine della bambina poetessa
    ( e la sua barca di carta )
    senza si importare con il mondo,
    è di bellezza singolare!
    Un post meraviglioso, Ventis!
    Un abbraccio affettuoso~~ Jussara

    Mi piace

    Rispondi

  12. jussaraluna
    Lug 13, 2013 @ 10:13:48

    Ti lascio una grafica mia, amica Ventis, con un grande abbraccio e auguri di un dolce sabato!

    Mi piace

    Rispondi

  13. ventisqueras
    Lug 13, 2013 @ 10:54:34

    curiosando sul blog ho trovato questi commenti di Jussaraluna, sono fuori per il weeck e volevo godermi il mare…mi è stato impossibile non interagire, ma con lei ringrazio anche tutti gli altri per i preziosi attimi di gioia serena che con voi condivido, nel pomeriggio ritornerò a salutarvi con più calma, intanto un piccolo pensiero

    Mi piace

    Rispondi

  14. jussaraluna
    Lug 14, 2013 @ 09:27:32

    Ciao Ventis cara,
    quando ho letto il tuo post, la bellezza e la densità dell’immagine
    di una bambina poetessa e sua barca di carta mi hanno fatto piangere anche,
    mi sembrava di vederti bambina, davanti ai miei occhi,
    nel tuo solilóqio con le parole. Ho capito il senso di “scrivere sull’ácqua”.
    Grazie a te, amica, per condivere il tuo mundo di cristallo e luce.
    La grafica è solo un piccolo omaggio a questa bambina poetessa.
    Sei bella!
    Grazie per aggiungerla al tuo post!
    Ti auguro una dolce Domenica al mare!
    con affetto, un abbraccio ~~ Jussara

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Lug 17, 2013 @ 23:58:47

      ti ho risposto subito sulla homepage, ma ancora non mi ero gustata questo commento bellissimo che mi ha ancora fatta commuovere, la mia infanzia è stata bellissima e questo lo devo all’amore e agli insegnamenti ricevuti in una casa in cui l’arte si viveva ogni giorno, ma non per lucro, ma per il solo gusto della bellezza, vedi, penso che sia solo una fortuna nascere in una famiglia così, e mi rammarico per tutti coloro che questo non potranno mai avere
      ho anche la fortuna di incontrare persone come te!
      ancora grazie amica cara!

      Mi piace

      Rispondi

      • jussaraluna
        Lug 20, 2013 @ 09:14:26

        Grazie Ventis carissima,
        Io capisco quando parli della tua infanzia bella
        in un mondo in cui l’arte è stata fondamentale.
        Penso che questo, aggiunto alla tua sensibilità e talento,
        ha fatto di te
        una singolare poetessa :))
        Sei sempre dolce e anche per me è stata una fortuna
        conoscerti e diventarmi tua amica.
        Ti lascio qui una cosa che io amo tantissimo, tantissimo, è un video cantato
        dai bambini della tribù indigena Guarani.
        È come un mantra per me.
        Un abbraccio con tanto affetto e ti chiedo scusa, se non commento oggi
        tuo post nuovo, ma mia internet è lentissima ora! Domani tornerò, amica :))
        Dolce weekend ! Jussara

        Mi piace

      • ventisqueras
        Lug 20, 2013 @ 09:34:47

        heee!!
        ancora mi hai fatta commuovere! hai il tocco magico, tu!
        intanto ti ringrazio del magnifico dono, non preoccuparti per i post e per i commenti, la tua presenza qui è sempre un dono prezioso
        poi te lo scrivo anche nella tua casa, vorrei cortesemente la traduzione del canto dei tuoi bellissimi e dolcissimi bambini
        anche io devo andare, ma poi torno
        un grandissimo e affettuosissimo bacio
        Ven

        Mi piace

  15. White
    Lug 14, 2013 @ 20:32:21

    Adoro tu blog amiga!!!
    Sensibilidad y buen gusto…
    Un abrazo
    Tu amigo
    W.

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Lug 18, 2013 @ 00:00:45

      sei davvero gentile!
      il tuo blog è bellissimo, e non sai quanti problemi ho avuto per poterci entrare e cercare di esprimerti le belle impressioni che provo da te!
      grazie, sei davvero sempre il benvenuto nella mia casa
      Ven

      Mi piace

      Rispondi

  16. davedomus
    Lug 15, 2013 @ 09:02:07

    Ascolta ancora.
    Accanto la notte
    In silenzio cammina
    (con passi di lucciola)
    una Luna velata.
    Non lascia che timidi raggi
    avvolti alle foglie.
    Li hai raccolti
    E ne hai fatto
    cesti lucenti.
    Lì tutti noi
    lasciamo i frutti
    dei nostri versi.

    Qui mi trovo più che in ogni altro posto…

    Quando la Luna
    schiude l’occhio falciato
    di luce inonda
    l’eterno ciclo della notte.
    Profuma di gigli e viole
    Il giardino nascosto.
    Nel piccolo stagno
    quelle parole adagiate
    sul pelo dell’acqua
    son fiori di loto
    offerti alla nostra regina…

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Lug 18, 2013 @ 09:00:11

      Ascolta ancora.
      Accanto la notte
      In silenzio cammina
      (con passi di lucciola)
      una Luna velata.
      Non lascia che timidi raggi
      avvolti alle foglie.
      Li hai raccolti
      E ne hai fatto
      cesti lucenti.
      Lì tutti noi
      lasciamo i frutti
      dei nostri versi.

      *********************************************

      Con passi di lucciola Selene
      di fiori di stelle in cielo
      intona una danza
      sulle punte, come piccola ballerina
      si piega dell’eterno alla sbarra
      guardandola, il passato
      come in un film ritorna
      e il vento soave del tempo
      i capelli di luce ci scompiglia.

      **********************************************

      Qui mi trovo più che in ogni altro posto…

      Quando la Luna
      schiude l’occhio falciato
      di luce inonda
      l’eterno ciclo della notte.
      Profuma di gigli e viole
      Il giardino nascosto.
      Nel piccolo stagno
      quelle parole adagiate
      sul pelo dell’acqua
      son fiori di loto
      offerti alla nostra regina…

      *******************************************

      è diversa la luna
      al ritmo di un ciclo composto
      nei cieli avanza
      maree vibranti innalza
      a lei sola è permesso di ritoccare
      la vita, nei semi che crescono
      al suo passare
      toccando ogni cosa inneggia
      una sinfonia, un madrigale
      che sempre
      alzando a lei gli occhi
      mai ci delude, continuando
      ogni nuovo istante a sperare

      eh, caro Davide, che cosa dire?
      i tuoi versi a fare eco ai miei sono sempre un dolcissimo stupore, un ramo di ciliegio fiorito nel primo sole!

      Mi piace

      Rispondi

  17. ombreflessuose
    Lug 16, 2013 @ 19:39:56

    La luna, come affascina lei, nessuno
    Proviamo tutti a costruire un ponte ( un sogno) per raggiungerla
    Grande Ventis
    Baci
    Mistral

    Mi piace

    Rispondi

  18. memoriedalpo
    Lug 17, 2013 @ 07:27:09

    un grande omaggio alla luna

    Mi piace

    Rispondi

  19. ventisqueras
    Lug 17, 2013 @ 08:51:50

    anzi, ecco, guarda ti faccio vedere la bellissima rocca da cui provengono

    Mi piace

    Rispondi

  20. ventisqueras
    Lug 17, 2013 @ 23:48:11

    i geni sono geni…il loro mostruoso ampliarsi in ogni direzione che prendono gli da la possibilità di essere tali

    Mi piace

    Rispondi

  21. Principedellemosche
    Lug 18, 2013 @ 15:14:31

    Stupenda poesia ……….. riesci a toccare le “corde” più sensibili.
    Peccato che non posso vedere le foto.

    Mi piace

    Rispondi

  22. ventisqueras
    Lug 19, 2013 @ 07:53:53

    spero prima o poi tu riesca a riprendere tutte le funzioni sul web, così riusciremo ancora a vedere le splendide foto che ti prendevi cura di scegliere
    grazie dell’apprezzamento- gradito. e anche a te auguro un sereno weeck

    Mi piace

    Rispondi

  23. giselzitrone
    Lug 19, 2013 @ 10:21:57

    Weiß nicht warum du nicht auf meine Seide kommst,wünsche dir einen schönen Tag und ein schönes Weekent lieber Gruß Gislinde

    Mi piace

    Rispondi

  24. ventisqueras
    Lug 20, 2013 @ 09:28:39

    mah, spero tanto che questa cosa si sbocchi, sei tanto cara, e i tuoi post sono bellissimi, è un vero piacere aggiungerci il mio pensiero
    Kisses

    Mi piace

    Rispondi

  25. restlessjo
    Lug 22, 2013 @ 19:48:35

    It’s that moon again! 🙂
    The video and music by Kenny are beautiful, and it’s nice to see again Christine’s wonderful photo. We bloggers can create real inspiration sometimes. Grazie mille, Ventis.

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Lug 23, 2013 @ 01:12:12

      sono lieta che sei tornata dal tuo viaggio nell’Algarve e che ancora mi delizi con le tue splendide immagini, la bellezza in ogni suo aspetto è sempre fonte d’ispirazione, ed ho in mente un post dove se tu lo vorrai ci saranno tue foto ad accompagnare le mie parole
      un grande abbraccio dolce amica Jo

      I am glad that you are back from your trip to the Algarve and that still delight me with your beautiful pictures, beauty in every respect is always a source of inspiration, and I think a post where if you want there will be pictures to accompany my words
      a big hug friend sweet Jo
      Ven

      Mi piace

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: