La “mia” Ilaria – A Ilaria del Carretto -Duomo di Lucca-Toscana

1527_10

Tutta di giglio Ilaria dal trono tuo di marmo
da una corona di capelli e fiori ti lasci aureolare
di soavità la tua bellezza sulla morte regna
ilaria-del-carretto-foto1
 in quell’arpa armoniosa di gelo sussurrato
il tuo sorriso vedo riaffiorare
nel bianco inabissarsi di ogni mondo
l’umana fragilità ti ha racchiuso come un notturno fiore
nella tua condizione di donna nata per sempre donare
tu sposa infante mille segreti hai di spine crocifissi
su quelle mani perfette strette sopra il cuore
ilaria-del-carretto-1405-cu
ilariadelcarrettoviso
Tutta di giglio Ilaria un baleno di libera luce
cucito con un ago di cristallo chiude per sempre in pallore
le tue labbra in prossimità di notturne stelle
ilaria_del_carretto
Te ne stai lontana, oltre ogni stupore,
una lacrima stillata chissà da quale fiore
rimane indecisa sul tuo bel volto a tremulare
in uguale amore e sconforto di respiri spenti
nel limite irraggiungibile non soffocato dal tuo grido
ma in quello della Nera Regina che nei suoi palazzi
 ti recò per mano eternamente candida in bianchi cieli.
                                     Ventisqueras
della_quercia_jacopo_514_tomb_of_ilaria_del_carretto
 Jacopo  di Pietro d’Agnolo di Guarnieri detto Jacopo della Quercia
  (Siena , 1374 circa – Siena , 1438)
scolpì nel 1406 quello che è universalmente riconosciuto come il più bel monumento funebre al mondo
posto all’interno delDuomo di San Martino in Lucca
Tomba%20di%20Ilaria%20del%20Carretto_Lucca-Duomo
Paolo Guinigi, signore della Lucca quattrocentesca, alla morte della seconda moglie,Ilaria Del Carretto «fè magnificamente quello che a ogni grandonna o signore si convenisse, così di messe, orazione, vigilie, vestimenti, drappi…», come racconta Giovanni Sercambi nelle sue” Croniche” dell’epoca. La verità è che Ilaria, resa immortale dal monumento funebre e capolavoro  di Jacopo Della Quercia che accoglie i visitatori nel Duomo di Lucca, in quella magnifica tomba non è mai stata sepolta.
cappella_guinigi_tomba_1_800_800
Che fine avessero fatto le spoglie mortali, era rimasto un mistero, risolto ora dalla Soprintendenza archeologica della Toscana. Quello che si ritiene il corpo della giovane, nata nel 1379 dal conte di Zuccarello (Savona) e morta di parto a 26 anni nel 1405, è stato ritrovato nella chiesa di Santa Lucia del complesso di San Francesco, a Lucca.
 nel 2010, quando Giulio Ciampoltrini, l’archeologo dell’università di Pisa, responsabile degli scavi di San Francesco,dopo lunghissime ricerche fatte con le tecniche più avanzate riesce a localizzarla  in una delle  due arche funerarie, dove furono    inumati e ritrovati 48 discendenti della potente famiglia Guinigi.
8258129595_46f43c63a5_c
 ancora oggi commuove  quel piccolo cane ai piedi di Ilaria simbolo di fedeltà coniugale, che la guarda come a chiederle perché non possa più accarezzarlo. Resta l’emozione:dopo 600 anni quella tomba ha trovato il corpo per cui fu scolpita .
grande_lucca_le_mura_002_jpg_800x600
Lucca è stata una ricca, potente, raffinata ed elegante città ne sono rimaste intatte le mura ( unica fra le grandi città europee )  ancora oggi interamente percorribili e godibili, dai grandi viali ombrosi, esse, separano  la città antica e la cosiddetta- Lucca di fora-, quella moderna, sorta appunto fuori dalle possenti mura
HPIM1919
altra unicità: la  torre alberata appartenuta proprio alla famiglia Guinigi, alla cui sommita quattro lecci centenari danno un ornamento spettacolare e festoso
duomo
le foto che si susseguono raffigurano gli straordinari scenari interni ed esterni del Duomo di San Martino, dove si conserva il monumento funebre di Ilaria
2trentaaltardetail1422m
Il mio primo incontro con Ilaria avvenne che ero molto piccola, i miei genitori appassionati di musica lirica e di teatro, portavano anche  me ai mattineè del teatro del Giglio, poco distante dal Duomo, e spesso, arrivando in anticipo passeggiavamo per la città visitando i bellissimi monumenti, mi hanno raccontato che quando arrivammo al sarcofago di Ilaria rimasi incantata, poi volevo in ogni modo che ” la bella signora” si alzasse…Da allora sono sempre rimasta molto legata a questo luogo ed ancora non saprei spiegare perché, però da sempre la considero -la mia Ilaria-
 I-tesori-di-Lucca002big
 Ora donne la bianca fiordaligi
chiusa ne’ panni, stesa in sul coperchio
del bel sepolcro; e tu l’avesti a specchio
forse, ebbe la tua riva i suoi vestigi.
Ma oggi non Ilaria del Carretto
signoreggia la terra che tu bagni,
o Serchio…
Gabriele D’Annunzio
interno duomo san martino
un amico scrittore, leggendo su Splinder questa mia storia, ci costruì sopra un racconto, aveva immaginato che io fossi la reincarnazione della figlia di Ilaria nata mentre lei moriva di parto, ed era forse per questo misterioso filo
che ci univa  che mi sentivo a lei così legata…
San_martino_vetrata
un pomeriggio mentre mi trovavo assorta nel Duomo deserto e silenzioso, un raggio di luce colorata discese da una grande vetrata e lentamente muovendosi i colori presero sembianza umane,  si formò una piccolo corteo preceduto da due paggetti che reggevano due cuscini dorati  si cui erano posate ghirlande intrecciate di fiori e frutta, seguivano dame e cavalieri in sontuosi velluti quattrocenteschi…certo  un omaggio sceso dal cielo per la bella Ilaria…credo l’immaginai, forse sognai, non saprei dire, ma il ricordo vibrante bellissimo è rimasto, come un misterioso dono che era stato fatto contemporaneamente  a Ilaria ed anche a me.
cappella
Lucca è la città dei mille misteri, sempre in San Martino all’interno di questa sontuosa cappella dorata si conserva gelosamente l’immagine delVolto Santo , patrono della città, portatore di una leggenda straordinaria  che forse vi farò conoscere un altra volta, perché certamente tornerò ancora a parlare dell’amata Lucca
VOLTO SANTO
ma ora  vorrei finire la storia della Mia Ilaria, essa venne in sposa al conte Paolo Guinigi  da Zuccarello  , un paesino ligure, dove nacque nel 1379, figlia del Marchese di Savona e Signore di Finale, Carlo del Carretto, appartenente ad un antico (x secolo), ricco e rispettato casato
Castelvecchio-dal-sentiero
questo è il castello dei Del Carretto che sovrasta l’antico borgo
6-Il-ponte-sul-Neva
i concittadini per onorare di ricordo della loro  immortale  figlia, le hanno dedicato una statua e un romantico sentiero che porta fino al giardino del castello chiamato appunto “Il sentiero di Ilaria ” dove forse le era consueto passeggiare prima di andare sposa
1-Ilaria-Del-Carretto
Zuccarello-particolare
Castelvecchio-Segnavento

Così al tuo dolce tempo, o cara, e Sirio

perde colore, e ogno ora s’allontana,

e il gabbiano s’infuria sulle spiagge

derelitte. Gli amanti vanno lieti

nell’aria di settembre, i loro gesti

accompagnano ombre di parole

che conosci.

Salvatore Quasimodo

Il-sentiero-di-Ilaria-e così con i fiori che ornano il suo sentiero, fiore tra i fiori finisce il mio omaggio a Ilaria.

Annunci

95 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Sartenada
    Mar 08, 2014 @ 10:49:08

    I knew that Italy is beautiful and full of history. Now You proved it to me. Your post is fantastic photo story.

    Mi piace

    Rispondi

  2. ventisqueras
    Mar 08, 2014 @ 10:53:59

    Ho scelto questo post nella ricorrenza di quello che in principio era un ricordo ed omaggio alle operaie di Boston e che man mano è andato perdendo l’originale valore simbolico per declassarsi ad una festa, che in particolare proprio le donne, osservano con modi esagerati e per me, illogici .Lei, la mia dolce Ilaria rappresenta il sacrificio della donna-madre, morta di parto per donare la vita. scopo principale del nostro essere al mondo.
    La seconda dedica è per le donne cui la “FESTA” viene fatta in tutt’altro modo da coloro che dovrebbero proteggerle ad amarle, compagni, mariti, amanti, o da bastardi stupratori, a tutte loro che hanno perduto la vita solo per essere donne, a tutte le altre che tacciono violenze il mio amore e tutta la mia tristezza

    Mi piace

    Rispondi

  3. niasunset
    Mar 08, 2014 @ 11:33:12

    So beautiful…. and I tried to understand with Google Translate help, I can imagine now, how beautiful in its original language, Thank you, fascinated me everything in this post. Love, nia

    Mi piace

    Rispondi

  4. Seçil Zoral
    Mar 08, 2014 @ 12:17:37

    Merhaba benim tatlı ve güzel arkadaşım Ventis..
    sizin değerli dostluk için teşekkür ederim
    mutlu ve güzel bir hafta sonu diliyorum
    çok kucak dolusu sevgiler size gelsin 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  5. Pinocchio non c'è più
    Mar 08, 2014 @ 12:34:28

    Ecco, c’è un commento in inglese e uno in una lingua a me ignota, io te lo scrivo in livornese che si fa prima.
    E’ un post parecchio bello, ma più che artro il tu’ rapporto co’ Ilaria fa venì la ciccia di gallina, dhe, m’è quasi venuto ‘r magone, volevo andà a Lucca in uno de’ prossimi uichende, so giàche entrando in quelduomo e guardando Ilaria mi verrà un sorriso, uno di quelli che partono dalla chiena e ti lasciano un brivido di piacevole emozione. (si lo so, la parte finale non era in dialetto…oh, so’ fatto così, abbi pazienza).

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 11, 2014 @ 18:17:25

      o France, er commento ‘ncriminato è ‘ n turco aal bellemmeglio con gugolle e si ‘apisce, ma er divertissi è a risponde!! ha ha ha ( questo vocabolo l’ho preso dar tu brogghe…embè tu in livornese io in pisano…e ci redi che forse, forse e ci ‘apimo solo noi…evvaiiii, un c’è gugolle che tenga
      ora si ridiventa seri, perché la bella Ilaria lo merita, spero che tu ci sia andato davvero in Duomo a Lucca, perché siamo così vicini che se tu non ci fossi mai stato…beh sarebbe grave, he’…
      tu non ci crederai ma l’emozione provata da bambina si ripete ogni volta che ci vado…che ci voi fa, e un ho mia tutti e mi giorni he he
      stammi bene 🙂

      Mi piace

      Rispondi

  6. YellowCable
    Mar 08, 2014 @ 12:48:03

    The tomb is beautiful. That even makes it more attractive to find or learn the stories about it.

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 11, 2014 @ 18:21:15

      è vero, la ricerca storica rende sempre più interessante la visione di un grande monumento
      grazie, sempre molto gentile

      It is true, historical research is always more interesting than watching a great monument
      Thanks, always very kind

      Mi piace

      Rispondi

  7. poetella
    Mar 08, 2014 @ 14:19:45

    straordinaria opera…
    l’ho vista più volte. Non riesco ad andare a Lucca senza passare a trovarla.

    E quella sacrestia…sembra la stanza del compianto…la camera ardente e lei, lei lì…appena esposta alla pietà e all’amore di tutti…
    Grazie ventis…

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 11, 2014 @ 18:24:22

      il fatto che dentro quel sarcofago la Ilaria non c’è mai stata! e quella tomba ne ha viste delle belle! erano state persino staccate alcune formelle, poi fortunatamente ritrovate e rimesse al loro posto
      io se parlo di lei è come se parlassi di una persona che ho veramente conosciuto, strano davvero il mio rapporto con lei
      grazie del passaggio
      ti sorrido

      Mi piace

      Rispondi

  8. Massi
    Mar 08, 2014 @ 15:01:58

    Auguri a tutte le Donne,non solo quelle di Boston 🙂 grande la poesia venti,e l opera e’ rimane straordinaria !!!

    Mi piace

    Rispondi

  9. Freawaru
    Mar 08, 2014 @ 16:09:51

    Ho letto questa storia con grandissimo interesse – non conoscevo nulla di questo, splendide anche le immagini – dopo questo post, … potrei anche dire di essere un po’ turbata, certo non sono rimasta indifferente, Grazie per questa emozione!

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 11, 2014 @ 18:33:44

      ti ringrazio molto quando si prova emozione c’ empatia nel leggere ed è il più gradito riconoscimento per l’amore sincero con cui mi impegno a presentare le nostre ( e non solo) magnifiche opere, che prima come italiana, e poi come appartenente ad un mondo globalizzato mi onoro di divulgare
      un grande abbraccio

      Mi piace

      Rispondi

      • Freawaru
        Mar 16, 2014 @ 11:15:33

        … tu per certo hai colto e cogli nel segno e ci riesci benissimo – tornando qui, mi è presa la stessa emozione! Grazie a te per i tuoi post. Che la settimana ti sia splendida!

        Mi piace

      • ventisqueras
        Mar 17, 2014 @ 06:46:17

        sei davvero gentile, cara! è un bellissimo inizio per riprendere i miei colloqui nel post! anche a te auguro un altrettanto splendido inizio di settimana
        a si biri, col saluto dei sardi!

        Mi piace

  10. afinebinario
    Mar 08, 2014 @ 18:57:54

    Che dirti? Mi hai fatto un bel regalo facendomi conoscere quel che non sapevo e che effettivamente regala un brivido.
    Brava come sempre nei reportage fotografici 🙂
    Grazie Ventis, un grande abbraccio

    Mi piace

    Rispondi

  11. vever02
    Mar 08, 2014 @ 19:22:21

    È splendidi tuo fotografie, ci fai scoprire belle cose.
    Grazie e buona sera a te.

    Mi piace

    Rispondi

  12. Sileno
    Mar 08, 2014 @ 23:07:09

    Dopo questo post così appassionato e coinvolgente, devo mettere Lucca ai primi posti delle città da visitare e per un riverente omaggio alla bella Ilaria.
    Ciao e grazie per questa emozione.

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 12, 2014 @ 07:39:55

      credo che la mia bella Ilaria e la splendida Lucca valgano davvero una tua visita! già pregusto la bellezza degli scorci che riuscirai a fotografare…e le tue impressioni!
      grazie a te, della tua sempre preziosa presenza

      Mi piace

      Rispondi

  13. finbarsgift
    Mar 09, 2014 @ 19:37:16

    incredibly gorgeous,
    your entries!

    save your eve,
    greetings from lu

    Mi piace

    Rispondi

  14. Maria-Lina
    Mar 09, 2014 @ 22:12:13

    Carissima Ventis, quale magnifico omaggio ad Ilaria, tutto è talmente bello! Non conoscevo questa città, danno perché se avessi saputo quando sono andata in Toscana, l’avrei visitato! Grazie per tutte questo informazione e le tue meravigliose foto! Bacione ed a presto!

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 17, 2014 @ 06:55:34

      ora che l’hai conosciuta ti aspetto a Lucca e nella mia bella Toscana, sperando tu possa presto toirnare in Italia
      grazie della tua sempre gradita presenza, ricevi un grande ed affettuoso abbraccio

      Mi piace

      Rispondi

  15. restlessjo
    Mar 10, 2014 @ 08:24:06

    Good morning, daughter of Ilaria 🙂 How very beautiful she is! If ever I am lucky enough to return to Italy, Lucca will be a must for me. Thank you for a wonderful start to my week. I hope that yours is wonderful too.

    Mi piace

    Rispondi

  16. vivilacht
    Mar 10, 2014 @ 08:46:17

    your pictures speak for themselves alone, I do not have to understand the text to like them

    Mi piace

    Rispondi

  17. Plumes d Anges
    Mar 10, 2014 @ 10:49:07

    BELLISSIMA ! Quel raffinement, que de beauté, merci Ventis. Douce journée à toi. brigitte

    Mi piace

    Rispondi

  18. Denise
    Mar 10, 2014 @ 16:56:27

    Bonjour chère Ventis, ton billet est d’une grande beauté et c’est un merveilleux hommage à Ilaria! Tes photos en témoignent ainsi que toutes tes informations. J’aime beaucoup, beaucoup!
    Que ta soirée soit douce.
    Je t’embrasse 😉

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 17, 2014 @ 07:02:35

      buona giornata amica Denise! porti sempre con te la tua dolcezza e bellezza di parole, sono curiosa di passare nella tua bella casa per vedere le foto che hai scattato un questi ultimi giorni
      buon inizio settimana, con affetto

      Mi piace

      Rispondi

  19. Manée de Font-Sarade
    Mar 11, 2014 @ 06:24:58

    Je suis allée en Toscane l’année dernière et j’ai visité Lucca.
    Je me souviens très bien de ce gisant avec le petit chien à ses pieds.
    Cette ville est très belle et j’aurai voulu comprendre tout ce que vous avez écrit… Malheureusement mon italien est limité :))
    Un beau mardi en perspective !!

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 11, 2014 @ 06:36:17

      ti ringrazio della visita e sei la benvenuta nella mia casa! Sonoi lieta che tu abbia potuto ammirare la mia bella Ilaria e la splendida Lucca, e mi farebbe piacere anche che tu conoscessi la sua storia: questo è molto semplice, basta che tu cerchi su Google TRANSLATE e avrai la possibilità immediata di una efficace traduzione non solo per l’italiano, ma anche per molte altre lingue di paesi stranieri, che ti faranno sapere ed apprezzare molte cose in più di questo nostro bellissimo pianeta
      ti auguro un lieto giorno

      🙂
      Merci pour la visite et vous êtes les bienvenus dans ma maison ! Sont heureux que vous avez pu admirer mon beau Ilaria et la splendide Lucca, et j’aimerais bien que vous saviez que son histoire : c’est très simple, juste Rechercher sur Google TRANSLATE et vous aurez la possibilité de traduction efficace non seulement pour l’italien, mais aussi pour de nombreuses autres langues des pays étrangers, qu’ils seront connaissent et apprécie beaucoup de choses en plus de notre belle planète
      Je vous souhaite une bonne journée

      Mi piace

      Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 17, 2014 @ 07:04:01

      ancora a te una lieta giornata…sperando tu abbia potuto seguire il mio consiglio
      🙂

      Mi piace

      Rispondi

  20. ladyfi
    Mar 11, 2014 @ 07:08:38

    Such gorgeous architecture!

    Mi piace

    Rispondi

  21. ludmillarte
    Mar 11, 2014 @ 17:53:09

    eheh…sulla torre alberata ci sono stata e, da lassù, c’è un panorama stupendo 🙂 ciò che incanta da bambini rimane nel cuore come qualcosa di fatato e poi nessuna ipotesi è da escludere 😉
    un caro saluto Ven.
    Lud

    Mi piace

    Rispondi

  22. arjun bagga
    Mar 11, 2014 @ 18:27:17

    Incredible architecture, Italy’s rich heritage is beautifully captured in your pictures!

    Mi piace

    Rispondi

  23. ChgoJohn
    Mar 11, 2014 @ 23:19:44

    Such a beautiful post, Ventis. You’ve given us a feast for the eyes. Your photography is, as always, wonderfully shot. One can only imagine how stunning these sculptures must be to see them in person. Thank you for sharing your photos with us of the tomb, Lucca, the castle del Carretto, and for telling us the fascinating tale of Ilaria.

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 17, 2014 @ 07:39:32

      ciao John! hai ragione poterle vedere dal vivo, e sfiorare quel marmo che non sebra di gelo, ma avere calore è una emozione irripetibile, i più grandi critici d’arte sostano qui a lungo, ammirando la perfezione incredibile della scultura che conserva intatto il fascino della bella Ilaria
      abbi una bella giornata 🙂

      Hi John! you’re right you can see live, and tap that marble that doesn’t seem to gel, but having heat is a unique emotion, the greatest art critics wait here for a long time, watching the incredible perfection of sculpture that retains the charm of the beautiful Ilaria
      have a nice day:-)

      Mi piace

      Rispondi

  24. Mr.Loto
    Mar 12, 2014 @ 12:10:55

    Che storia interessante. Non soltanto quella in merito alla scultura ma anche quella del tuo “legame” a questo personaggio ….

    Mi piace

    Rispondi

  25. LECLERC Guy dottore
    Mar 12, 2014 @ 14:08:02

    La tua Ila è da lontano la mia Ilaria e meglio l’Ilaria della mia moglie perchè antenata di nostri cugini di Lucca discendenti dei Guinigi ( furono proprietari del Museo Guinigi con l’albero sulla torre che si vede sul tuo bellissimo articolo)..Dal 1331 la famiglia era a Barga. Barga città meravigliosa (come Illaria) ” Una Cita fra le più belle del mondo” ( é scritto)
    Sarebbe bene che tu potessi visitarla con il vecchio (91 anni sempre vivo) erudito di Barga , Antonio Nardini che conosco tutto di Barga e ha scritto tante belle cose
    ( remane anche a Barga un cugino dottore)
    Non voglio dire il nostro nome per cosa privata ma posso dirlo con il tuo proprio Email, se vuole bene. Ti ringrazio di aver tanto bene mostrato la bellissima Ilaria
    ( cosi bella che la ” Pietà” di Michelangelo) …anche prima per il “Ponte del diavolo”
    ( preso nel tempo fra, di qui conservo un disegno di un antenato di Barga)

    Ti prega di scusarme per la mia tanto brutta lingua italiana apresa da solo durante i nostri viaggi nella bellissima Toscane negli anni 1960-80
    Guy

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 17, 2014 @ 07:30:41

      Buon giorno dottor Lrclerc!
      questo è davvero incredibile…voglio sperare che non sia uno scherzo, perché se fosse vero sarebbe troppo bello! Mi sembra un sogno di essere contattata da un discendente della mia adorata Ilaria! ma questo può succedere davvero?? quale mano fatata ha guidato la tua mano fino a raggiungere il mio post?
      Molto emozionata, per il tuo apprezzamento, concordo con te per la bellezza della cittadina di Barga, che ho appena sfiorato in un mioo articolo ( Versiliana.l’alba al monte forato) ma che spero di riprendere prima o poi più ampiamente) sarebbe per me un vero onore tornare a Barga ed essere guidata da un così grande vegliardo!
      certo che mi farà piacere scambiarci notizie più dettagliate via e-mail apprenderò senz’altro ancora moltissime cose di cui sono sempre molto curiosa
      il mio indirizzo è
      anhelikax@hotmail.com
      aspetterò con vero piacere
      mi scuso per il ritardo, sono stata qualche giorno fuori e riprendo solo stamane la mia attività sul blog
      la vostra scrittura in italiano è perfettamente comprensibile, tutti i miei complimenti

      ancora una volta ringrazio, sperando sia tutto vero
      cordialissimi saluti
      Annalisa.

      Mi piace

      Rispondi

  26. Anonimo
    Mar 12, 2014 @ 18:30:55

    cara Ventis, ogni tuo post è fonte di bellezza e di stupore, non conoscevo la storia della bella Ilaria, avevo solo visto qualche foto del monumento, non sono mai stata a Lucca, ma il primo viaggio che faremo sarà quello senz’altro, la tua bravura nel coinvolgere chi ti legge è incredibile, la scelta delle foto con le didascalie perfetta, questa tua storia nella storia mi ha messo i brividi, ad animi come il tuo che sanno vedere oltre tutto è possibile!
    credo che tornerò di nuovo a leggere tutto da capo, mi hai troppo affascinata
    grazie, davvero grazie
    Miri

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 17, 2014 @ 07:33:55

      Mirella cara buongiorno, le tue parole ela tua gentilezza stupiscono me! sono veramente lieta di averti potuto far conoscere e quindi apprezzare meglio la bella Ilaria, Spero, per tua gioia che andrai presto a Lucca, in primavera la città è ancora più bella!
      spero mi farai sapere
      un grandissimo abbraccio molto affettuoso a te e ai tuoi cari!

      Mi piace

      Rispondi

  27. lamaisondesmarguerites
    Mar 12, 2014 @ 20:39:12

    Que bella dona ! Ce soir j’ai bu un verre de Lambrusco dulce et bien sûr j’ai rêvé à l’Italie et pensé à toi… 😉
    Magnifique ton “reportage”, instructif et plein de sensibilité.

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 17, 2014 @ 07:36:17

      he he….ti vedo amica Lou brindare all’Italia con un bel bicchiere di rosso lambrusco…le eccellenza dei vini italiani ormai dilagano in tutto il mondo!
      grazie del tuo passaggio, ti auguro una lieta settimana 🙂

      Mi piace

      Rispondi

  28. KEYOUEST
    Mar 13, 2014 @ 08:42:05

    très beau gisant ,belle journée

    Mi piace

    Rispondi

  29. Lignum Draco
    Mar 13, 2014 @ 13:02:43

    è bello.

    Mi piace

    Rispondi

  30. Helen Devries
    Mar 13, 2014 @ 16:27:11

    Thank you for this magnificent post on the story of Ilaria….to my surprise I found that i could follow a lot of the language too!
    The dog as symbol of married fideltity was used on medieval tombs in England as well – an example of a culture held in common at that period.

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 17, 2014 @ 08:49:19

      Buon giorno Helen, mi fa davvero piacere che tu sia riuscita a comprendere la mia lingua, anche io cerco sempre di capire i post anche delle lingua più strane, per poi scoprire che ci accomunano molte più cose di quante credevamo…ad esempio come il cagnolino preso a simbolo di fedeltà anche nel medioevo in Gb
      grazie mille del tuo apprezzamento
      see you soon

      Good morning Helen, I am really glad that you are able to understand my language, even I try always to understand also posts the strangest language, only to find that we share many more things than we thought … such as the puppy got a symbol of loyalty even in the middle ages in the UK
      Thank you so much for your appreciation

      Mi piace

      Rispondi

  31. restlessjo
    Mar 14, 2014 @ 08:01:16

    I’m an early, early bird this morning, and I just popped back to admire Ilaria one more time and wish you a joyful weekend, Ventis 🙂

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 17, 2014 @ 08:54:18

      carissima Giovanna, Ilaria èpiù bella nella luce del mattino!
      anche io sono un uccello mattiniero, he he
      sono stata qualche giorno in vacanza in giro per la mia bella Italia, da stamane sono nuovamente qui per salutarvi anche nelle vostre case
      see you soon

      Dear Joan, Ilaria is more beautiful in the morning light!
      I am also a morning bird, he he
      I was a few days on holiday around my beautiful Italy, from this morning are here to greet you again even in your homes

      Mi piace

      Rispondi

  32. HansHB
    Mar 14, 2014 @ 08:19:14

    A beautiful serie!
    So many details to study closer!

    Mi piace

    Rispondi

  33. Anonimo
    Mar 14, 2014 @ 09:03:00

    A Ilaria

    Dentro nel claustrale transetto

    Come dentro un acquario, son di marmo

    Rassegnato le palpebre, il petto

    dove giunge le mani in una calma

    lontananza. Lì c’è l’aurora

    e la sera italiana, la sua grama

    nascita, la sua morte incolore.

    Sonno, i secoli vuoti: nessuno

    Scalpello potrà scalzare la mole

    tenue di queste palpebre.

    Jacopo con Ilaria scolpì l’Italia

    perduta nella morte, quando

    la sua età fu più pura e necessaria

    Pier Paolo Pasolini

    Mi piace

    Rispondi

  34. Anonimo
    Mar 14, 2014 @ 09:06:31

    Hai colorato
    i miei pensieri
    e i miei sogni,
    con gli ultimi riflessi
    della tua gloria,
    Amore,
    trasfigurando
    la mia vita
    per la prossima bellezza
    della morte.
    Come il sole,
    al tramonto,
    ci lascia intravedere
    un angolo di cielo,
    hai mutato il mio dolore
    in gioia immensa.
    Per incanto, Amore,
    vita e morte
    sono diventate
    per me
    la stessa grande
    meraviglia.

    HAI COLORATO I MIEI PENSIERI
    – Rabindranath Tagore –

    la dedica è all’Amore come forma eterna di Bellezza, quindi anche alla “tua” Ilaria

    Mi piace

    Rispondi

  35. Anonimo
    Mar 14, 2014 @ 09:10:00

    Tutta di giglio Ilaria dal trono tuo di marmo

    da una corona di capelli e fiori ti lasci aureolare

    di soavità la tua bellezza sulla morte regna

    lasciami dire che i versi che le hai dedicato di cui riporto solo la prima strofa, ma che meritano ugualmente tutti, non hanno assolutamente nulla da invidiare a quelli dei cosiddetti grandi, che prima tu, e poi io, abbiamo citato

    Mi piace

    Rispondi

  36. OceanPhoenix
    Mar 14, 2014 @ 10:54:24

    I’m impressed and thrilled by your amazing photos – it’s an incredibly beautiful landscape! Italy has so many wonderful things to discover. Thank you for introducing all this to us and for taking us with you 🙂

    And many thanks for your kind comments 🙂

    Have a great weekend,
    Ocean

    Mi piace

    Rispondi

  37. caterina rotondi
    Mar 14, 2014 @ 17:34:06

    Non posso che ringraziarti per averci
    fatto partecipi di tanta bellezza e’storia della nostra meravigliosa. Italia….la tua Ilaria mi piacerebbe visitarla.Grazie ancora sei brava e molto sensibile .Caty

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 17, 2014 @ 09:08:22

      sono io che devo ringraziare te per le parole che mi arrivano al cuore, e spero anche che tu possa presto accarezzare con gli occhi l’immagine di perfetta Bellezza della “mia” Ilaria
      🙂

      Mi piace

      Rispondi

  38. caterina rotondi
    Mar 14, 2014 @ 17:41:48

    Il cognome di mio marito e’martino
    …chissa’col tempo la storia del Santo come dicevi mi piacerebbe conoscerla…un caro saluto

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 17, 2014 @ 09:15:18

      La storia di San Martino, dici? ( ha un cognome molto bvello ed importante tuo marito!)
      eccola
      Martino era un legionario romano convertito al cristianesimo, un giorno mentre si trovava a cavallo in pieno inverno in una giornata freddissima gli si presentò davanti un mendicante mezzo nudo chiedendogli l’elemosina…non avendo con se denaro, Martino si tolse il grande e caldo mantello con cui si ricopriva , con la spada lo tagliò a metà e ne cedette una parte al povero…subito si aprirono le nubi e un caldo sole illuminò il sentiero, e per tre giorni fu caldo quasi estivo?
      hai mai sentito parlate dell’estate di San Martino è riferita a questo miracolo
      spero di esserti stata utile, scusa il ritardo ma sono stata via qualche giorno
      buon inizio settimana
      🙂

      Mi piace

      Rispondi

      • caterina rotondi
        Mar 17, 2014 @ 10:10:53

        Sei strepitosa 🙂 si la conoscevo da piccola ma…non che era un leggionario romano ho forse l’avro’dimenticato….il tempo passa? ho gia’passato quota 66 :)…ecco perche’ il mio Martino sembra un legionario romano sempre un po’abbronzato ho forse sara’il sole della Puglia :),Ti ringrazio tantissimo ,le cose che scrivi mi affascinano….un abbraccio.Caty

        Mi piace

      • ventisqueras
        Mar 17, 2014 @ 22:08:02

        quello che mi ha colpito è la tua latente dichiarazione per tuo marito-abbronzato- questo a dir poco è bellissimo!!!!!! che Dio vi conceda tanti e tanti anni ancora insieme.
        Ancora ti ringrazio per i complimenti, riguardo a San Martino, sai avevo una agiografa di tutto rispetto, la mia cara nonnina sapeva tutto dei santi, e molto spesso mi narrava le loro vite ed i miracoli…aveva un modo gentile e garbato per farlo e sono sicura che nei suoi occhi azzurri in quei momenti entrava il paradiso
        passa una notte serena, mia cara

        Mi piace

  39. Amina Narimi
    Mar 14, 2014 @ 22:18:27

    Non dimenticherò mai questo tuo scritto, la tua poesia, la tua Ilaria..
    una comunione preziosa che lascerà nel mio cuore una speciale dimora
    Grazie Ventis, hai spezzato con noi una pastamadre

    Mi piace

    Rispondi

  40. ventisqueras
    Mar 17, 2014 @ 06:50:19

    ancora una volta al mio rientro ( he sì, sono stata via qualche giorno 🙂 trovo bellissimi,( ed alcuni addirittura sorprendenti ed emozionanti) commenti non posso che ringraziarvi tutti con affetto e cercare per prima cosa di rispondere, poi verrò a salutarvi nelle vostre case
    in questa settimana inizierà la primavera, che auguro a tutti voi assolata, gioiosa, festosa e colorata

    Mi piace

    Rispondi

  41. ventisqueras
    Mar 17, 2014 @ 07:14:49

    ciao John! hai ragione poterle vedere dal vivo, e sfiorare quel marmo che non sebra di gelo, ma avere calore è una emozione irripetibile, i più grandi critici d’arte sostano qui a lungo, ammirando la perfezione incredibile della scultura che conserva intatto il fascino della bella Ilaria
    abbi una bella giornata 🙂

    Hi John! you’re right you can see live, and tap that marble that doesn’t seem to gel, but having heat is a unique emotion, the greatest art critics wait here for a long time, watching the incredible perfection of sculpture that retains the charm of the beautiful Ilaria
    have a nice day:-)

    Mi piace

    Rispondi

  42. benvenutocellini
    Mar 25, 2014 @ 17:45:47

    Il sapere dei sentimenti, mia cara Ven…sapere e cuore che si uniscono per offrirci questo meraviglioso viaggio tra architettura storia. Sei semplicemente incredibile!
    Ti saluto affettuosamente, Luana.

    Mi piace

    Rispondi

  43. Trackback: Jo’s Monday walk : the walled city of Lucca | restlessjo
  44. BeckyB
    Mar 23, 2017 @ 10:16:12

    oh my this is such an incredible tomb, and your photographs are stunning. A huge thank you to Jo for signposting me to your lovely post

    Liked by 1 persona

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: