Lipari-di pomice e ossidiana -Eolie. Sicilia- Le isole del fuoco-The islands on fire)

B4101e

si stagliano all’orizzonte le isole del fuoco, nella magia di un azzurro incredibile sembrano sorgere da lontanissimi orizzonti ricchi di storia e di leggende, questa volta parlerò di Lipari l’isola dell’ossidiana, Lipàra la grassa, la fruttifera, o Meligenie, nome che sembra far riferimento dal  greco alla parola miele, tutti questi appellativi la dicono lunga sull’opulenza e bellezza della stessa,

       Lipari

A ciglio del dirupo, scivoloso si calava in mare
il bianco della pomice suicida per amore
nel verdazzurro
che
a nulla si può paragonare.
Posi  a fronte la luna,
alta,
sul trono suo lucente ed immortale
 il nero d’ossidiana -ricchezza nei secoli passati
 ma desti nella mente- si tornò  ad esaltare.
Vergine Lipari
alla bocca bagnata del tuo canto
fra spruzzi di stelle e d’onde
 ti ho vista come Venere di madreperla
immota sui flutti spuntare,
 che non si muovevano più
se non da sogni.

Le Eolie da sempre al centro delle principali rotte commerciali del Mediterraneo,

colonie-salina

vicine allo stretto di Messina, bellissime, fertili, ricche, ma costellate di crateri attivi e da manifestazioni vulcaniche che  da sempre le hanno rese temibili, hanno attratto e respinto l’uomo, che ha avvolto quegli scogli neri in un ‘aura di mistero e di mito, in un misto di esaltazione e paura.

rp-lipari


Lipari fu interrottamente abitata dal 3500 a.C. ai nostri giorni e vide il succedersi delle civiltà con periodi di splendore ed altri di profonda decadenza e povertà; da tutti indicata come la capitale delle Eolie, è in pratica, l’unica vera cittadina esistente dell’intero arcipelago, appare a chi vi arriva adagiata in un ampio golfo naturale con un promontorio nel centr0

eolie1

gli abitanti erano agricoltori, pastori, commercianti che lavoravano e decoravano la ceramica,  affilavano sapientemente la selce.

222876.I vulcani delle isole vomitavano colate di pomice ed ossidiana questa era   il più prezioso dei  minerali, serviva a costruire affilatissimi utensili per ogni uso

matrepola-vulcano

ed era scambio di merci con navigatori che venivano da molto lontano

lipari_7

 L’ossidiana, durissima roccia vulcanica vetrosa, nera e  rilucente, non era prodotta da tutti i vulcani. pertanto molto ricercata e preziosa, nella foto ossidiana e pomice  ( nero e bianco che potrebbero essere scelti  emblematicamente come colori guida dell’isola) residui di quelli che dovevano essere stati eventi terrificanti e che poi furono per millenni alla base della floridità e ricchezza delle isole Eolie.

Lipari-Suicidio-Albergatore

…………………………………….costituito da un potente zoccolo di roccia riolitica il  famoso e antichissimo Castello,  luogo di difesa dove gli abitanti si rifugiavano durante gli innumerevoli assalti che la bella isola dovette subire nella sua millenaria storia da parte di flotte belligeranti, o da parte dei temutissimi  pirati saraceni

lipari2-1024x768

Si narra che le isole Eolie nell’antichita’fossero deserte, ma che un certo Liparo, figlio del re Auson, venuto in discordia con i fratelli e disponendo di navi e soldati, sarebbe fuggito verso l’isola che da lui prese il nome, quando egli era ormai vecchio,  giunse a Lipari con altri compagni,  fra  i quali Eolo, figlio d’Ippote che avrebbe sposato la figlia di Liparo.

..

scorfano-lipari

………………………………………….

 Lipari_Sizilien_Hafen

Quando gli arabi iniziarono la loro penetrazione in Sicilia, anche le Eolie furono oggetto di incursioni  piratesche che raggiunsero il culmine nel 836, le isole vennero distrutte e depretate, la popolazione venne in gra parte uccisa o ridotta in schiavitu’, per oltre tre secoli non si ebbero  piu notizie storiche provenienti dalle isole dell’arcipelago, bisognera’ aspettare la conquista normanna della Sicilia  perche’vi torni una vita civile ed organizzata.
63332_chiesa_di_san_bartolomeo_fuori_le_mura_isola_di_lipari
l’antichissima chiesa di San Bartolomeo
immersione-eolie
faraglioni_g
panorama mozzafiato con i celeberrimi faraglioni
lipari1
Diodoro Siculo  raccontò degli onidi, che, scampati a una sfortunata spedizione a Lilibeo si sarebbero fermati a Lipari, trovandovi circa 500 superstiti discendenti della stirpe di Eolo, i quali avrebbero aderito all’invito di quest’ultimi di stabilirsi nell’arcipelago per cercare di contrastare le scorribande degli etruschi; anche in questo caso gli scavi stratigrafici effettuati sulla Rocca di Lipari hanno avvalorato il racconto leggendario, provocando l’arrivo di genti elleniche in quel periodo storico.
lipari01

Col passare dei secoli il limite tra miti, leggende e storia diviene sempre più chiaro e netto, luoghi, emozioni, itinerari tramandati da storici, scrittori e visitatori diventarono sempre più precisi e riconoscibili e in tantissimi casi perfettamente ripercorribili.

7526351818_0dfe0cc32a_o

le Terme di San Calogero, dove è stato scoperto l’impianto termale più antico del mondo, costituito da un insieme di canalizzazioni con annessa caldaia, risalenti al XVII Secolo A.C., durante la Civiltà Eoliana.

6881260

Alcune leggende narrano di soldati romani moribondi per le gravi ferite di guerra, miracolosamente guariti con le acque termali,

DSCF8144

oppure di assassini il cui corpo viene gettato nei crateri dei vulcani attivi delle Eolie, affinché la loro anima raggiunga direttamente gli inferi.

hot-1

Un’altra leggenda riguarda la vita di San Calogero, originario dell’Asia Minore, il quale, giunto a Lipari, per mettere in fuga i diavoli annidati nella località fa sgorgare miracolosamente quelle sorgenti benefiche, a conforto dei sofferenti.

hotel-lipari-DSC00397-kireus

Forse si tratta solo di leggende, ma l’analisi chimica delle acque, effettuata anche di recente, ha classificato le stesse fra quelle ipertermali salso-solfato-bicarbonato-sodiche, sgorganti ad una temperatura di circa 60°, in grado di curare artriti, dermatiti, psoriasi, acne, erpete, crosta lattea, scabbia, sicosi, diatesi foruncolare.

stella-marina-stromboli

lipari-vallemuria1

..al momento di lasciare questi luoghi carichi di bellezza estasiante, lo stacco è sempre troppo rapido…si vorrebbe poterli salutare lentamente, ma anche lentamente fa sempre troppo male…

parto domani mattina e non potevo farlo senza salutarvi, so con certezza di lasciarvi in buona compagnia durante la mia assenza di circa un mese, spero di potere in seguito riprendere regolarmente la mia presenza sul sito.

ancora un grazie dal profondo dell’anima per voi tutti che mi siete cari , a chi va e a chi resta auguro sereni giorni d’agosto

goodbye, love, love

Ventisqueras

Vista_Vulcano_da_Lipari

eolie_lipari

Annunci

18 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. sileno
    Ago 02, 2014 @ 23:22:57

    Ho letto con grande piacere questo post che è tutto una poesia.
    Ti auguro una felice vacanza e attendo con impazienza di leggerti nuovamente.
    Ciao

    Mi piace

    Rispondi

  2. LAMBERTUS CEGATUS
    Ago 03, 2014 @ 01:52:27

    ME HA ENCANTADO VER LO MARAVILLOSO DE ESE ARCHIPIELAGO DE ISLAS VOLCANICAS Y SOBRE TODO SUS ORILLAS Y PLAYAS CARA AL MAR, PRECIOSO REPORTAJE

    Mi piace

    Rispondi

  3. YellowCable
    Ago 03, 2014 @ 02:01:16

    The place looks enhancing. The underwater scene look magical on its own. Full of bright color creatures. No surprise if is potent.

    Mi piace

    Rispondi

  4. gelsobianco
    Ago 03, 2014 @ 03:02:17

    “si vorrebbe poterli salutare lentamente, ma anche lentamente fa sempre troppo male…”
    Il distacco da questi luoghi incantati è sempre un grande dispiacere!
    Tu, Ven, amica mia, sei sempre colma di poesia, di magici colori, di luce brillante, che regali a chi ti segue. ❤
    Grazie. 🙂
    Buon agosto, mia cara cara Ven!
    Felice e serena vacanza per te!
    A presto!
    Ti aspetto. Oh, sì, ti aspetto.
    gb

    Mi piace

    Rispondi

  5. lemieemozioniinimmaginieparole.
    Ago 03, 2014 @ 07:20:28

    mi incanto davanti ai tuoi meravigliosi post
    buongiorno e serena domenica
    Franca

    Mi piace

    Rispondi

  6. Dina
    Ago 03, 2014 @ 10:20:56

    This is magnificent, Ventis! Thank you for sharing all this wonderful impressions. ❤
    Best regards, Dina

    Mi piace

    Rispondi

  7. Anonimo
    Ago 03, 2014 @ 11:07:16

    piccoli gioielli incastonati nel profumo della tua anima, ogni post è una lacrima preziosa scesa dal tuo sognare
    🙂
    P.

    Mi piace

    Rispondi

  8. Anonimo
    Ago 03, 2014 @ 11:11:17

    buon viaggio cara,
    riportaci la luce che avranno attraversato i tuoi occhi, come sempre ne resteremo abbagliati e stupiti del tuo stupore per la Bellezza e la Poesia
    P..

    Mi piace

    Rispondi

  9. vever02
    Ago 03, 2014 @ 13:58:51

    È sempre un piacere di visitarlo, l’isola della Lipari
    è splendida, la hai messa piacevolmente in valore, adoro.
    Bella fine di giorno a te

    Mi piace

    Rispondi

  10. Denise
    Ago 03, 2014 @ 14:13:44

    Bonjour ma chère amie, comme toujours, tes photos sont de toute beauté et comme l’isola della Lipari doit être belle. J’aime toutes tes belles explications. Je connais la pierre ponce pour l’utiliser.
    Je te souhaite de tout coeur un très beau voyage avec toute mon amitié et profite bien de tout. Belles vacances ma chère Ventis.

    Mi piace

    Rispondi

  11. M-R
    Ago 04, 2014 @ 01:23:46

    Com’è bellissima questa storia, Annalisa … com’è terribile. Com’è BELLE tutte le isole … Quanto mi piacerebbe vederle io stessa !
    Grazie bella: senze di te non avrei nessuno nella mia testa riguardo a tante cose meravigliose !!!

    Mi piace

    Rispondi

  12. ChgoJohn
    Ago 04, 2014 @ 07:58:14

    This post beautifully demonstrates your talents as a writer and photographer, Ventis. Yes, the islands are beautiful but you’ve manage to convey how enchanting they are. WIth each post that you share, I find myself hoping that one day I’ll return to Italy and follow in your footsteps.
    Thank you for sharing your trip with us, Ventis,

    Mi piace

    Rispondi

  13. Maria-Lina
    Ago 04, 2014 @ 19:43:16

    Buongiorno dolce amica, tutto è talmente bello, proprio magnifico! Grazie per queste belle foto e informazione, è splendido! Baci tutto dolce e buona serata nella tenerezza!

    Mi piace

    Rispondi

  14. ladyfi
    Ago 07, 2014 @ 15:36:41

    Wow – what superb scenery!

    Mi piace

    Rispondi

  15. Freawaru
    Ago 16, 2014 @ 12:30:45

    Sono andata in vacanza con questo tuo post, non conoscevo nemmeno la bellezza di queste isole. Splendido anche il video. Terra cielo mare e tu hai aggiunto emozione. Grande post, forse uno dei tuoi più belli, ma con te sempre l’ultimo è il più bello. Un abbraccio!

    Mi piace

    Rispondi

  16. restlessjo
    Ago 20, 2014 @ 19:58:29

    Sorry for my absence, Ventis. I thought that you had ceased posting and have been too busy to visit my Reader. i would love to visit Lipari, but then- I just did! With you 🙂
    Safe travels and a happy return!

    Mi piace

    Rispondi

  17. Anonimo
    Ago 26, 2014 @ 18:17:44

    di ritorno dalle ferie ecco che subito ne ho fatte altre con te! questo post è straordinariamente bello…il più bello? non so…come ho letto in un commento, l’ultimo tuo sembra sempre esserlo…ma poi ne aggiungi altri!
    li aspettiamo con impazienza…chissà cosa ci preparerai al tuo ritorno!.un grande abbraccio
    Mirella

    Mi piace

    Rispondi

  18. Anonimo
    Ago 26, 2014 @ 18:19:32

    dimenticavo! questi inserti rettangolari di vita sottomarina che intervallano le descrizioni sono una vera chicca! spettacolari
    Miri

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: