8 ) Grandville-Musée Christian Dior- L’arte, la creatività, il fascino dell’Alta moda – L’-art, creativity, the charm of Couture

Granville

Un arco trionfale di rose  il perfetto preambolo per presentare la Casa Museo di Christian Dior a Granville, con tutto quello che rappresenta: la caducità della vita, eppure anche la sua fragranza

                                                  Le rose, le rose!

Nell’azzurro dormiveglia

mi rapiva improvviso il profumo delle rose

era un furioso battere e ribattere d’ombra.

Tristezza e amore

in una coppa di mani

che attendeva di essre bevuta,

ma né il tempo

né la notte e neppure il sonno

riusciranno a separare quello che non ci univa.

Ventisquras

dior-museoVilla Les Rumbs a Grandville  casa natale del grande stilista parigino e il suo incantevole e curatissimo giardino, o più semplicemente Musée Christian Dior,  dal 1988  stata aperta al pubblico  per celebrare la sua vita, le sue creazioni che sono arte

01

la famiglia dell’industriale Dior, padre di Christian. Il grande stilista nacque a Grandville nel 1904 e morì a Montecatini Terme-Pistoia- nel 1957.Il padre lo aveva indirizzato agli studi politici, ma ben presto i suoi interessi e la sua grande sete di creatività lo condussero ad aprire un atelier di Moda a Parigi

christian-dior1

si delineò subito il suo stile e presto  ebbe una fama globale, portando l’alta moda francese a rifiorire dopo la crisi dovuta alla seconda guerra mondiale, qui lo vediamo attorniato dalle sue bellissime modelle che avevano il privilegio di indossare l’unicità riconosciuta dei suoi abiti. Le foto in bianco e nero   scorrono nel post e rendono ancora  più forte  la percezione del  passare del tempo, dei costumi, del progresso che avanza, addirittura in questi ultimi decenni sembra impazzito in un incessante rinnovarsi e stravolgersi, talora anche fastidiosamente

granville_situation_vzg_02ma torniamo all’oggi e a questa sontuosa dimora trasformata in un Museo -tempio di quello che fu oltre che un sommo stilista ed innovatore anche un geniale imprenditore

th6ZONNV7DDior  amava moltissimo  i fiori che curava personalmente durante i suoi soggiorni a Grandville

mmmmmmmmm

IMG_5446

 

7888350182_7f7a3164b9_zMaison-de-Christian-Dior---Granville--3-

come non crescere artisti sopraffatti da tanta bellezza e volerla estendere all’intero mondo quando si hanno negli occhi visioni simili?

IMG20130513173805519_900_700volle riprodurre, proprio in omaggio alla bellezza dell’arte gli abiti  fatti indossare da  Monet in questo suo quadro a queste gentili dame

2389370certo il grande pittore non avrebbe potuto che rallegrarsi di questo omaggio !

105443_diorxharrods6_principal

all’interno della villa ci troviamo faccia a faccia con i più famosi abiti da lui creati. Ad ogni nuovo anno programmava una nuova collezione cui dava un nome ed un indirizzo preciso dandogli nomi fantasiosi

christian_dior_07

la levità e la grazia dei modelli è tale che riesci anche a dimenticare lo sguardo imbambolato dei manichini di ceraEl-28-de-abril-de-1956-la-actr_54344446565_54028874188_960_639alternate agli abiti del museo

grace_kelly_china-prega

immagini splendide che non hanno bisogno di sottotitoli, modelli creati per nozze regali  o per dive famose

christian_dior_09

La vie en rose…già si pensa così per quegli ambienti lussuosi, sfarzosi, in apparenza una vita facile, ovattata, luccicante…ma gratta gratta poi non è così, invidie, delusioni, prevaricazioni, ingiustizie, vizi di ogni tipo e dimensione e una grande, grandissima dose di egocentrismo contradistingue questi ambienti

place-in-the-sun-1950s-dress

lotta sfrenata per arrivare ad ogni costo per apparire…mi chiederete: ma chi sei tu per giudicare? lungi da me un qualsiasi giudizio prendo solo atto di voler dare una sbirciatina  oltre le apparenze e capire che si può essere sereni o felici anche con quello che possediamo, pur modesto che sia

marlene[1]dive leggendarie che il grande sarto è riuscito a rendere ancora più affascinanti

Créations-Dior

beautiful_audrey_hepburn_wallpapers-1024x768-1naturalmente le celebrità vestite da Dior sono un grande numero, io ho scelto quelle da me preferite per stile, eleganza, bellezza, alcune sono diventate icone insuperabili

dior-jadore-586x412

Dior ha sempre dimostrato il suo grande amore per le tutte donne,  producendo lui per primo anche accessori e profumi abbinati ad ogni sua collezione

Matrimonio-Jacqueline-Lee-Bouvier-e-Kennedy

in tutto questo c’è la storia, la storia di questo mondo che si stava incamminando a grandi passi

untitledverso la globalizzazione, lo sminuzzamento della personalità

passion_jardins_fleurs_intro_vzg_01

quello che rende l’uomo moderno forse un po’ più triste, certamente più solo

Karlie-Kloss-Christian-Dior-Fall-2010-ad-campaign

christian_dior_2

alla sua morte altre grandi firme hanno proseguito la sua arte in assoluta perfezione e continuità,il  primo fu Yves Saint Laurent, ma anche l’italiano Gianfranco Ferré portò la ventata innovativa del made in Italy

A Christian Dior

CH110512_111.jpg

Ventisqueras

 

Annunci

44 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Nicola Losito
    Nov 29, 2015 @ 10:23:18

    Abiti e fiori e poesia: che magnifico accostamento!
    Brava Ventis.
    Nicola

    Mi piace

    Rispondi

  2. sileno
    Nov 29, 2015 @ 11:15:49

    Come sempre un post molto bello, però questo è un mondo dove, per me “tutto è troppo” e dal quale mi sento distante pur apprezzando la bellezza. I tuoi versi: “Le rose, le rose!” sono fra i più belli che hai scritto e una forza incomparabile queste parole:

    “ma né il tempo

    né la notte e neppure il sonno

    riusciranno a separare quello che non ci univa”.
    Buona domenica.

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Dic 03, 2015 @ 09:59:46

      buongiorno amico, ogni medaglia ha il suo rovescio, di contro a questo mondo certo abbastanza costruito su finzioni si contrappone l’indotto quel circuito fatto di manovalanza altamente specializzata , molte volte altissimo artigianato le “midinettes” come le chiamano in Francia o le “piccinin” a Torino, e di ogni medaglia è giusto apprezzare ogni lato, senza per questo non discernere le une dalle altre!
      Sono sempre commossa dalla considerazione che presti alla mia poetica che non vuole avere altro senso che quello che parte dal mio sentire, per molto tempo ho tenuto tutto chiuso dentro, molti testi sono finiti come barchette di carta nelle correnti dei fiumi, poi mi sono decisa ad apparire ( timidamente celata da uno spseudonimo che da principio era LadyLunaa in omaggio alla mia Signora e Musa, la luna) magari solo per trovare corrispondenze nella sensibilità di altre anime, e questo mi ha profondamente gratificata, accetto questo con gioia, ma con semplicità!
      grazie!

      Mi piace

      Rispondi

  3. YellowCable
    Nov 29, 2015 @ 13:05:36

    Beautiful posts of the the fashion artist, Dior. Love those pictures of flowers that you accompanying the story. It is also good to learn that Jacqueline Kennedy’s wedding dress (I think) was Dior’s design!

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Dic 03, 2015 @ 10:04:32

      La bella ed elegantissima Lady kennedy nata Bouvet e di origine francese era molto legata alla sua nazione di origine, splendida coppia con John al di fuori dei moltissimi episodi che hanno scatenato ogni tipo di gossip, noi apprezziamoli così, belli, giovano e affascinanti con loro sogno di cambiare il mondo, se poi non sono riusciti…beh diciamo che è piuttosto comprensibile!
      Grzie caro amico, un abbraccio

      Liked by 1 persona

      Rispondi

  4. Maria-Lina
    Nov 29, 2015 @ 13:54:27

    Quel beau reportage, merci ma belle amie, c’est superbe! Bise et bon dimanche tout doux!

    Mi piace

    Rispondi

  5. Martina Ramsauer
    Nov 29, 2015 @ 15:46:55

    Io sono incantata da questa moda, quest’arte di Dior e assieme alle stupende rose e entourage con la tua poesia, sulle rose Annalisa, fanno la bellezza completa.:) Niente riuscirà a dividere quello che non ci univa! Anche se tutto questo è effemero, trovo veramente povera la moda di oggigiorno che spesso consiste in Jeans buccate.
    Una rosa non ha bisogno di predicare. Si limita a diffondere il proprio profumo.
    (Mahatma Gandhi)

    Mi piace

    Rispondi

  6. poetella
    Nov 29, 2015 @ 18:56:00

    ventis… dopo quest’abbuffata di bellezza posso anche sopportare una serata a subirmi programmi di calcio fino a tardi… (non posso oppormi…) (ma tanto… chi li sente. Io ripenso a Dior e a te che me l’hai regalato!)

    Grazie!

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Dic 03, 2015 @ 10:15:26

      he he Lucy, spero tanto che chi guardava il calcio non fosse un tifoso delle romane perché le hanno buscate di santa ragione! Al contrario di te io seguo molti sport ( qualcuno lo pratica anche) la cosa mi diverte e insieme m’incuriosisce, certo non sono una tifosa esagitata, ma sempre pronta agli sfottò quando si presenta l’occasione! 🙂

      Mi piace

      Rispondi

      • poetella
        Dic 03, 2015 @ 10:33:07

        Romanisti sfegatati… di quelli che non mangiano. .. non dormono … non campano se la Roma perde.
        Pensa te come sto combinata. Io che detesto poi ogni sport e mi annoiano da morire!

        Mi piace

      • ventisqueras
        Dic 09, 2015 @ 09:19:55

        romanisti sfegatati, he? ebbene puoi dirgli che una tifosa VIOLA gli augura che Salah si rompa anche la parte sana? ha ha ha , tanto non mena mica me, 🙂

        Mi piace

  7. vever02
    Nov 29, 2015 @ 19:36:36

    Biglietto superbo su una grande figura nella moda francese,
    grazie mille per la condivisione, le foto di giardini di rose sono bellissime…

    Mi piace

    Rispondi

  8. Denise
    Nov 29, 2015 @ 21:14:01

    Bonsoir ma chère Ventis, ton billet est merveilleux et beaucoup d’élégance. Tu nous montres des femmes sublimes et qui avaient de la classe. La mode française est un régal. Tes photos sont magnifiques.
    Douce soirée bien amicales et mes bisous ♥

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Dic 03, 2015 @ 10:20:09

      la Bellezza è sempre Bellezza anche se ha diversi sguardi su coi occorre concentrarsi, ma deve darci una forte emozione per riconoscerla tale!
      Grazie mia cara amica, ti auguro un giorno sreno

      Mi piace

      Rispondi

  9. Pecoraro-Schneider
    Nov 30, 2015 @ 12:58:49

    Cosi belissime le foto, le rose e le donne 😉
    Saluti cordiali
    Sabine

    Mi piace

    Rispondi

  10. lolaWi
    Nov 30, 2015 @ 15:58:52

    what a lovely tribute to Dior! love the Dior house turned museum and exquisite gardens! beautiful pictures and wonderful story, Ventis! thank you so much! 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  11. Anonimo
    Nov 30, 2015 @ 17:53:57

    a proposito di telenovelas…chi l’ha scritta ora la telenovela? tu o io? ha ha ha Beautiful, hai ri-scritto Beautiful, a parte il gioco di parole è veramente beautiful questo post, credo anche che tu abbia messo le parole giuste al posto giusto, no, questo non è un giudicare!
    bravissima cose sempre!
    Miri

    Mi piace

    Rispondi

  12. Anonimo
    Nov 30, 2015 @ 17:56:00

    piesse dimenticavo, e non è una cosa dapoco
    io e mio marito abbiamo spessi litigi sul passo da leoparda di Sharon Stone nella pubblicità di Dior, appunto, e tu me la sbatti davanti anche qua…beh questa te la potevi anche risparmiare 😦

    Mi piace

    Rispondi

  13. ladyfi
    Nov 30, 2015 @ 19:03:48

    Those flowers are amazing.

    Mi piace

    Rispondi

  14. anotherday2paradise
    Dic 01, 2015 @ 20:17:28

    What a wonderful place to visit, Annalisa. The gardens are so beautiful. I loved seeing the old B&W family photos, and also the one of the gorgeous Kennedy couple. The wedding gown is exquisite indeed. La Vie en Rose is avery special song, and I enjoy playing it on my piano. 🙂 xx

    Mi piace

    Rispondi

  15. ChgoJohn
    Dic 03, 2015 @ 08:16:55

    How I would love to stroll through these gardens, Ventis. I could spend a day just admiring Dior’s roses. How very beautiful! I especially like the opening photo of the white climbing rose. I’ve saved it to show my neighbor. Up until 3 years ago, she had a similar rose that created an arch to her yard. It died after one of our more severe winters, unfortunately. She still mourns its passing, as you may well imagine.
    Thank you for taking the time to teach us of Dior. Of course, I was aware of his more memorable works but little more. You’ve written another beautiful and informative post, Ventis.
    I hope you have a wonderful week.

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Dic 09, 2015 @ 09:30:58

      Buongiorno John, le rose sono piante molto generose e se la tua vicina ne ha piantate di nuovo vedrà che presto torneranno a farla sorridere, la capisco perché io ho pianto quando hanno dovuto tagliare il mio gigantesco albero di mimose che per tanti anni aveva illuminato con la sua nuvola d’oro la mia casa…le sue radici sono in superfice e minacciava di cadere così ho dovuto farla abbattere!
      I fiori e le piante allietano il nostro fragile cammino terreno e chi le ama ha un animo dolce e sensibile come senrto che è anche il tuo
      ti ringrazio della tua presenza! a presto ( qunado il nuovo editor di WP ti concederòà di postare le tue meravigliose ricette!!!! ) 🙂 🙂

      Liked by 1 persona

      Rispondi

  16. ventisqueras
    Dic 03, 2015 @ 10:12:23

    Hola Martina! splendido il pensiero del Mahatma, che si riallaccia all’effimertà e fragilità della vita, ed anche alla sua semplicità.
    La moda dii oggigiorno è controversa, alla grande praticità che impone il ritmo della vita moderna si aggrega talvolta un certo sciattismo che viene considerato eleganza, anche io disapprovo, ma I Valentino, i Versace, il grandissimo Armani e tanti, molti altri che ancora indicano un grado di eleganza e creatività superiore ed apprezzabilissima espressione di alta moda, purtroppo come sempre relegata ad un mondo molto particolare che come ha richiamato Papa Francesco in uno dei suoi duri richiami, contrappone una povertò senza limiti ad un’opulenza senza vergogna.
    Un caro saluto amica cara e un grosso bacio

    Mi piace

    Rispondi

  17. ventisqueras
    Dic 03, 2015 @ 10:23:22

    grazie Lola, ritengo anche io questa una storia meravigliosa, un sogno ad occhi aperti costruito con estrema eleganza ed anche dolcezza con la contemporanea bellezza dei fiori!
    un abbraccio affettuoso

    Mi piace

    Rispondi

  18. Mr.Loto
    Dic 04, 2015 @ 12:01:32

    Credo che i primi stilisti fossero davvero degli artisti con un notevole senso del bello, delle proporzioni, dell’eleganza… oggi intorno al mondo della moda girano troppi soldi per parlare di vera bellezza. Ormai interessano soltanto i guadagni. 😦
    Un caro saluto e l’augurio di un lieto fine settimana.

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Dic 09, 2015 @ 09:32:59

      tutto cambia il progresso lo impone e si rimpiangono sempre i tempi passati, ma io credo che ogni epoca abbia sempre un lato bello da scoprire che magari poi rimpiangeremo
      Buon mercolrdì amico Mr Loto
      a presto

      Mi piace

      Rispondi

  19. Traveling Rockhopper
    Dic 08, 2015 @ 09:54:29

    lovely place, especially when it’s full of colourful clowers 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  20. ventisqueras
    Dic 09, 2015 @ 09:33:49

    i colori fanno sempre la gioia per gli occhi e per l’anima!

    Mi piace

    Rispondi

  21. Lignum Draco
    Dic 09, 2015 @ 12:43:33

    A step back in time. And a beautiful garden, of course.

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: