2 ) Bruges-Brugge- Matrimonio e tradizioni fiamminghe in un dipinto di Jan Van Eyck-Marriage and Flemish traditions in a painting by Jan Van Eyck.

Canali-BrugesNon si può iniziare un post su Bruges senza un’immagine dei suoi canali, anche se  saranno altri gli argomenti di cui parlerò : un quadro di Jan Van Eyck  ( Maastricth Belgio 1395 circa- Bruges 1441 ) che fa parte  stretta della storia della città e delle tradizioni fiamminghe ma poi si amplia per sconfinare in quella che può essere quasi definita un Europa unita medioevale. La storia non è una stella fissa ma una cometa con mille aghi di ghiaccio che prima di spegnersi percorre un tragitto lunghissimo che sfiora mondi diversi…una scusa la mia per divagare su uno degli argomenti da me preferiti: la pittura? non so, ma non sono capace se non di scrivere quello che mi fa piacere sorry! 🙂 🙂

jan-van-eyck-ritratto-di-van-eyck-con-la-moglie-ex-coniugi-arnolfini-1434-national-gallery-londra

Nel  primo post su Bruges ho già parlato dell’inizio e dei motivi del declino della città, nel XV secolo la crisi non fu subito evidente e in quel periodo la scuola di pittura fiamminga fu all’apice del suo fiorire grazie ad artisti eccelsi come Jan Van Eyck e Hans Memling, i cui dipinti dai colori luminosissimi e con ricerca accurata dei particolari sembrano condurci direttamente  dai quadri dentro la storia. Il ritratto dei coniugi Arnolfini  che è uno dei più ammirati e preziosi della National Gallery di Londra  venne dipinto a Bruges, dove i ricchissimi coniugi commercianti in tessuti,  originari di Lucca vivevano come agenti della famiglia Dei Medici di Firenze

Jan_van_Eyck_-_Portrait_of_Giovanni_Arnolfini_and_his_Wife_(detail)_-_WGA7696

e mentre il corso dell’arte correva impetuoso lo Zwin il canale naturale che collegava Bruges al mare continuava inesorabile ad insabbiarsi, a nulla valsero i tentativi di aprirne altri artificialmente.Questo “piccolo” grande capolavoro di olio su tavola di rovere datato 1434 è riuscito ad influenzare grandi pittori da Velasquez a David Hockney.

Dietro la coppia un grande letto rosso che sembrerebbe strano doversi trovare in una sala da ricevimento, certo non sarebbe stato utilizzato per dormire, ma per mostrare agli ospiti che il padrone di casa aveva la possibilità di esibirne uno così importante…un status symbol, come si direbbe oggi.

Screen-Shot-2013-10-09-at-9_48_52-PMil ritratto è diventato esso  stesso un simbolo del matrimonio, ma il significato della scena e dei protagonisti sono  ancora incerti, pur essendo uno dei quadri più studiati dell’intero patrimonio artistico mondiale

                      All’amica incinta

Due boccoli dorati
-come ali divaricati-
scivolano dalla crocchia
sopra al seno in gioco di luce

la pelle si sorprese
ad impregnare tutto il livore
del labbruzzo imbronciato.

Fu
leggero smarrimento
d’irradiazione, d’assorbimento
ad assopirti il grembo
srotolando
un gomitolo fatato
dal concepimento adagiato
sul boschetto vellutato.

                  Ventisqueras

aseparated-at-birth__opt1-300x199

un curioso quanto affascinante accostamento è stato fatto da un giornalista acuto ( e appassionato d’arte) con la celebre coppia del cinema Brad Pitt e Angelina Jolie, da notare con stupore il colore della veste delle due dame, perfettamente simile!

251160777

366261676

i sandali rossi sul pavimento erano un elemento alla moda per una donna benestante, il cuoio tinto rappresentava un grande lusso, mentre gli zoccoli di legno da uomo era tipico olandese di chi conduceva una intensa vita di lavoro

coniugi-arnolfini-particolareLo specchio, elemento molto importante nella pittura fiamminga era anch’esso  simbolo di ricchezza, ma forse anche la chiave per l’interpretazione del dipinto, un vero riflesso della storia, forse  testimoni  di nozze si mostrano altri due personaggi,  amici della coppia elegantissimi nelle vesti  sontuose.

Si diceva che Van Eyck fosse un alchimista, non c’è meraviglia, in questo dipinto la magia traspare e non solo in senso simbolico

The_Arnolfini_Portrait,_détail_(6)

sopra lo specchio una scritta in latino pontifica “Johannes de eyck fuit hic 1434″ Jan Van Eick è stato qui, un modo piuttosto originale per firmare un quadro no, ?

The_Arnolfini_Portrait,solo una candela accesa nel candelabro e dovrebbe simboleggiare la fiamma dell’amore, nelle Fiandre una usanza vuole che nella prima notte di nozze resti solo una candela accesa nella stanza-

van_eyck_arnolfini_femme

la coroncina di perle ambrate a fianco dello specchio rappresenta un rosario chiamato ” paternoster” dono che spesso il marito faceva alla sua sposa, tipico prodotto di Bruges, Van Eyck forse faceva già una specie di pubblicità occulta ad una industria locale che le esportava tramite Arnolfini ( niente di nuovo sotto la luce del sole! )

La spazzola appesa al letto rappresenta la tenacia e l’umiltà della sposa

Jan_van_Eyck_-_Portrait_of_Giovanni_Arnolfini_and_his_Wife_(detail)_-_WGA7697

le arance erano una vera rarità all’epoca, vera prelibatezza, importata dal sole del nostro sud, molto apprezzate non solo come frutto, ma se ne aggiungeva la scorza per profumare i cibi, rallegrando con il loro tocco colorato  i rigidi e grigi inverni fiamminghi. Prendo lo spunto da questa immagine per sospendere un attimo l’analisi del quadro e dare uno sguardo fuori dalla finestra

minnewater-lakeera forse questo l’incantevole scenario che si apriva davanti ai loro occhi?

cane_bruges

e chissà se anche il loro cagnolino si affacciava come questo forse puntando le oche giù nello Zwein?

Bruges-Canali-21he, sì, le ha viste acquattate a prendersi il sole dall’altra parte del canale…e avrebbe magari, voluto dargli una bella strapazzata!giovanni-arnolfini-and-his-wife-giovanna-cenami-the-arnolfini-marriage-detail-1434-1Grifone di Bruxelles, eccolo qua il loro piccolo amico, discendente di una stirpe di terrier delle Fiandre allevati per la cattura dei topi…che ce ne dovevano essere in quei canali. he?!!Il piccolo cane simboleggia la fedeltà comune in molti paesi europei ( la bella Ilaria del Carretto ne ha uno ai piedi nel magnifico sarcofago del Duomo di Lucca )

jan_van_eyck_-_portrait_of_giovanni_arnolfini_and_his_wife_detail_-_wga7692

il mistero della coppia di sposi: si suppone che essi fossero Giovanni Arnolfini ( originario di Lucca )  vissuto a Bruges nel XV secolo con altri membri della famiglia, che si sarebbe unito in matrimonio a Giovanna Cenami, proveniente da un’altra ricchissima famiglia lucchese nel 1426, si ipotizza che il ritratto sia stato fatto in occasione del matrimonio che avrebbe avuto come testimone proprio il pittore e le due figure riflesse nello specchio, la seconda ipotesi è molto più triste, che fosse stato concepito come memoriale per la donna morta nel dare alla luce il proprio figlio.( anche  questo particolare mi ricorda tanto la mia adorata Ilaria )

Arnolfini_-closeup solo i Re, i nobili, persone di alto lignaggio o comunque ricchissime potevano commissionare un quadro del genere a un artista così rinomato. Van Eyck e Arnolfini erano cortigiani del Duca di Borgogna Filippo il Buono,   si presume che per avere questo ritratto ci fosse voluto un permesso speciale del Re che  riteneva  l’artista di sua esclusiva proprietà.

Questa coppia ha ottenuto attraverso un ritratto quello che i faraoni volevano con la mummificazione: un passaporto per l’eternità

Chiesa_di_san_romano,_lucca_03

ci si può anche domandare come mai un’opera così famosa non sia sfruttata commercialmente dalla città di Lucca, ( numerose volte qui menzionata ) tanto più che l’Arnolfini lasciò un legato nel suo testamento ( letto a Lucca nel i474 )

P1000376

 dove chiedeva che gli esecutori curassero la fondazione di un beneficio per una messa quotidiana nella chiesa di San Romano in Lucca. ( Se qualche lucchese mi legge….potrebbe prendere spunto )

Volevo anche ponderare su quanto la ricerca dei particolari di un celebre quadro abbia integrato la conoscenza di usi e costumi medioevali della città di Bruges

Jan_van_Eyck_076Madonna-And-Child-Reading-Jan-Van-Eyckchiudo con due altri grandi capolavori di Van Eyck dedicati ad una tenerissima  e assolutamente regale Vergine Maria col bambino

Canto XXXIII – Dante Alighieri

Vergine Madre, figlia del tuo figlio,
umile e alta più che creatura,
termine fisso d’etterno consiglio,
tu se’ colei che l’umana natura
nobilitasti sì, che ‘l suo fattore
non disdegnò di farsi sua fattura.
Nel ventre tuo si raccese l’amore,
per lo cui caldo ne l’etterna pace
così è germinato questo fiore.

scusate se oso mettere il mio pseudonimo dopo  uno dei più acclamati e conosciuti cantici di Padre Dante, ma devo pur prendermi responsabilità di  sottoscrivere quanto scribacchiato …:-)

Ventisqueras

Annunci

46 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Mamie MandrineMandrine
    Dic 15, 2015 @ 20:44:21

    Un très beau documentaire concernant Bruges, la Venise du Nord et j’ai aimé les commentaires concernant les splendides toiles et vrai j’ai souris quand j’ai vu la parallèle avec aujourd’hui et hier, leurs robes étaient de la même couleur et leur maintien de future mère aussi
    Bonne soirée
    Bisous
    Mandrine

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Dic 16, 2015 @ 22:33:10

      buonasere Mandrine mi ha fatto molto piacere il tuo apprezzamento per questo mio omaggio oltre che alla Venezia del Nord,ad un suo grande figlio, ed anche io ho trovato interessare paragonare le due madri vestite di verde
      Ti ringrazio molto augurandoti una notte felice

      Mi piace

      Rispondi

  2. poetella
    Dic 15, 2015 @ 20:56:45

    scribacchiato?
    Scribacchiatoooooooooooooooooooooo?
    Ma è un capolavoro!
    Viva Ventis!
    Viva Lucca adorata!

    Mi piace

    Rispondi

  3. cindy knoke
    Dic 15, 2015 @ 21:50:31

    Ethereal!

    Mi piace

    Rispondi

  4. sileno
    Dic 15, 2015 @ 22:37:15

    Incantato da come hai descritto il capolavoro di Van Eyck!

    Mi piace

    Rispondi

  5. enricogarrou
    Dic 15, 2015 @ 23:02:42

    Sono deliziato per le cose che scrivi, come le scrivi, per la tua precisione, per l’accuratezza delle immagini, insomma il tuo sito è un capolavoro, lo penso veramente e ti faccio i complimenti più grandi. Un abbraccio

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Dic 16, 2015 @ 22:40:10

      Carissimo Enrico, mi onori con queste parole per quello che è esclusivamente una trasposizione delle mie emozioni in immagini e parole, ed è una gioia per me farlo, e se questo lo rende interessante anche a chi legge, la gioia è doppia!
      Ti ringrazio augurandoti una notte serena

      Mi piace

      Rispondi

  6. Maria-Lina
    Dic 15, 2015 @ 23:57:10

    Che tutto è bel dolce Ventis, è magnifico! Grazie per questa bella divisione! Grossi baci e buono mercoledì nella gioia e la tenerezza!

    Mi piace

    Rispondi

  7. Anonimo
    Dic 16, 2015 @ 00:25:50

    sei stupefacente! riesci a mantenere l’attenzione con vivacità, spumeggiando su ogni argomento, questo mi ha particolarmente affascinato, un salto nelle Fiandre medioevali attraverso l’opulenza di un dipinto superbo, bel viaggetto
    P.

    Mi piace

    Rispondi

  8. anotherday2paradise
    Dic 16, 2015 @ 03:26:02

    Some wonderful glimpses of Bruges, Annalisa. The paintings are magnificent and the little Griffin dog so adorable. I love the image of the dog at the window, but my favourite is the first photo of the bridge. Thank you for the peaceful Celtic music this evening. 🙂 xx

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Dic 16, 2015 @ 22:47:38

      ciao Sylvia è sempre un piacere salutarti nei miei post e leggere le tue osservazioni che spaziano sempre nelle varie dimensioni di quello che scelgo per rappresentare qualcosa che ha attratto il mio interesse, anche io ho adorato quel cane alla finestra anche per la cura che hanno messo i loro amici umani nel porre un cuscino sotto alle sue zamper così che potesse stare più comodo!
      un grande abbraccio affettuoso

      Mi piace

      Rispondi

  9. Nicola Losito
    Dic 16, 2015 @ 09:24:03

    Me la sono davvero goduta questa tua lunga e documentata “scribacchiata”. 😀
    e’ sempre un piacere leggerti.
    Un caro saluto.
    Nicola

    Mi piace

    Rispondi

  10. Mr.Loto
    Dic 16, 2015 @ 11:17:23

    Amo molto la pittura e, anche se non sono appassionato della pittura fiamminga, ricordo che osservai per molto tempo questo quadro al National Gallery. Ha in se qualcosa di bellissimo ma anche di molto triste… per questo riguardo allo scopo di questo dipinto propendo più per la seconda ipotesi del memoriale.
    mi piace molto il modo in cui riesci a mixare la geografia, l’arte, la storia e la letteratura… anche perché scegli sempre il meglio!
    Tutti noi avremmo voluto un’insegnate come te. 😉

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Dic 16, 2015 @ 23:02:30

      caro amico MrLoto ogni capolavoro porta sempre con se quel fascino indefinibile che lo fa scegliere ed amare sopra ad altri, ed io concordo con te che in quel dipinto pur nella raffinatezza ed eleganza ed anche lusso per l’epoca c’è un alone di impercettibile tristezza che forse lo rende ancora più comprensibile all’anima, pur senza svelare il suo segreto.
      ha ha non mi vedo molto sotto l’aspetto di una prof, faccio tutt’altro mestiere e non è mia intenzione insegnare niente a nessuno, ma soltanto esprimere il mio amore per ciò che attira la mia attenzione, se poi persone gentili come te pensano che sappia scegliere bene i miei soggetti è perché anche loro sono sttratti dalla bellezza delle varie meraviglie del creato e dell’uomo artista-creatore!
      Un caro saluto

      Mi piace

      Rispondi

  11. giselzitrone
    Dic 16, 2015 @ 13:15:10

    Einen schönen Mittwoch wünsche ich wunderschöne Bilder ich wünsche dir von Herzen eine schönen 4 Advent lieber Gruß von mir Gislinde

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • ventisqueras
      Dic 16, 2015 @ 23:04:37

      ti ringrazio cara Gislinde per l’augurio di un buon mercoled’ serenamente passato, ed ora in compagnia dei miei amici blogger ancora più pacificamente sereno!Auguro a te una notte lieta e serena

      Mi piace

      Rispondi

  12. Denise
    Dic 16, 2015 @ 15:50:04

    Quel magnifique billet ma chère Ventis. Merci pour toutes ces ravissantes photos et pour les toiles avec tant de détails et les textes.
    Douce fin de journée avec toute mon amitié.
    Bisous ♥

    Mi piace

    Rispondi

  13. Martina Ramsauer
    Dic 16, 2015 @ 16:05:17

    Sto godendo le tue imagine di Van Eyck, le tue spiegazioni dei coniugi Arnolfini di Lucca,dell’unica candela accesa sul candelabro, dei sandali, delle arance rare del 15esimo secolo, del paternostro accanto allo specchio e sto naturalmente anche ascoltando la splendida musica celtica.La foto con Brad Pitt e Angllina Jolie e la copia in questione è molto originale, come anche le ocche!.Ti ringrazio molto del tuo regalo fattomi oggi e ti mando un carissimo saluti. Martina
    PS Ho fatto una foto di Bellinzona in veste di Natale. Spero che si apra!:)
    IMG_0314.JPG

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Dic 16, 2015 @ 23:18:11

      cara Martina è bellissimo sentire che hai elencato tutte le cose da me descritte nel post e che quindi sono rimaste nella tua memoria! io mi innamoro di questi personaggi dipinti da un grande artista e non mi fermo allo sguardo della tela mi piaca andare oltre e se possibile scoprire sapere, se poi mi accorgo che gli antenati di questi sposo ormai resi immortali da Van Eyck provenivano da Lucca cittò da me molto amata e solo a pochi km di distanza da casa mia è naturale che mi faccio più curiosa e voglio sapere più cose1 Ho trovato anche io l’accostamento fra gli sposi antichi e i due divi moderni una stranezza ed una particolarità unica data anche dal pancione di entrambe le dame, non vorrei che il quadro fosse stato dipinto come un memoriale, ma sai la vità ha sempre aspetti che non sempre rendono pienezza e conforto.
      Per le immagini, ho visto che sei poi riuscita, anche i miei primi tentativi sono stati fallimenti! ha ha

      Liked by 1 persona

      Rispondi

      • Martina Ramsauer
        Dic 17, 2015 @ 13:01:12

        Si, cara, hai detto giustamente, sono ritornata diverse volte a certe immagini per ancora rileggere! Non sono un’esperta di Van Eyck e ho letto nel frattempo delle sue varie capacità, per le quali fu assunto dal duca “Filippo il Buono”. Egli sembra anche essere stato responsabile per l’ornamento delle residenze principesche, per i progetti dei vestiti, gioielli, cerimonie della corte, oppure dei tornamenti. Inoltre sembra essere stato in missioni segreti di stato durante oltre dieci anni.
        Brad Pitt e la sua Angelina Jolie sperano magari di essere ricordati nella storia tanto a lungo quanto Van Eyck! Che bello venire a sapere tutte queste cose, grazie a te, Annalisa. GRAZIE:)
        La foto è solo un pensierno da me.
        Con affetto Martina

        Mi piace

  14. Martina Ramsauer
    Dic 16, 2015 @ 16:06:13

    Cara ho già visto che non fuziona, purtroppo!! Scusami

    Mi piace

    Rispondi

  15. vever02
    Dic 16, 2015 @ 19:12:49

    Bella storia di Bruges, che è una città molto bella.
    Amo dipingere, vi ringrazio per la condivisione.
    Bella serata, Annalisa

    Mi piace

    Rispondi

  16. ventisqueras
    Dic 16, 2015 @ 23:27:48

    è molto suggestiva questa foto notturna di Bellinzona!! è una immagine davvero stupenda, ti ringrazio moltissimo!
    https://ventisqueras.files.wordpress.com/2015/12/mercatino-natale-pisa.jpg?w=694&h=925
    ti ricambio con una del Corso Italia a Pisa dove in questo giorni c’è il mercatino di natale
    ciao cara Notte felice

    Mi piace

    Rispondi

  17. ladyfi
    Dic 17, 2015 @ 05:36:48

    How lovely! And there is definitely a resemblance between the painting and Angelina Jolie!

    Mi piace

    Rispondi

  18. finbarsgift
    Dic 17, 2015 @ 07:24:59

    especially pic one reminded me of my own visit a la Bruges…
    such a lovely place on the whole!
    lots of greetings from lu

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Gen 10, 2016 @ 11:32:32

      ciao Lu! scusa il ritardo nel rispondere mi era andato in tilt il PC e sono maledettamente indietro
      Riguardo a Bruges, tutti coloro che amano l’Arte e la Bellezza non possono che restarne soggiogati
      A presto 🙂

      Mi piace

      Rispondi

  19. Anonimo
    Dic 17, 2015 @ 08:18:59

    vedi, vedi? allora non è solo mio fidlio a dire cge se avesse una prof come te istudierebbe molto più volentieri storia e storia dell’arte!!!!!! 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  20. Affy
    Dic 17, 2015 @ 09:09:22

    E’ sempre piacevole passeggiare nel tuo blog scoprendo autentiche meraviglie. Ho letto con vivo interesse particolari che non conoscevo, beandomi per le fotografie e la lettura del cantico del sommo Dante.
    Apprezzo molto la cura che dedichi ad ogni articolo, c’è cuore in quel che scrivi.
    Un abbraccione

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Gen 10, 2016 @ 11:38:32

      Ciao carissima Affy, mi scuso anche con te, ho avuro qualche piccolo incidente di percorso e sto tentando di riprendere il tempo perduto! Come dicevo alla cara amica Miri, il mio modo di descrivere quello che amo è un modo per ricordarlo, sai, ho labilissimi ricordi di bellissimi viaggi di quando ancora non avevo il blog e con fatica alcuni sono riuscita a ricostruirli, ma non è la stessa cosa di quaqndo la memoria è fresca!
      Un grazie e un abbraccio, a presto!

      Liked by 1 persona

      Rispondi

  21. restlessjo
    Dic 17, 2015 @ 21:07:50

    I always can find peace and beauty in your pages, Annalisa. 🙂 In case I don’t make it back this way, let me wish you a truly wonderful Christmas, surrounded by family and friends.

    Mi piace

    Rispondi

  22. ventisqueras
    Gen 10, 2016 @ 11:40:19

    Sempre gentile la cara amica Jo! ti ringrazio per le belle parole e per gli auguri che ho messo stretti nel cuore
    Un grosso bacione molto affettuoso! A presto 🙂 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  23. Trackback: Bruges 2015- solo Immagini e Poesia-only Images and Poetry | ventisqueras

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: