1)-Civita di Bagnoregio- Viterbo- la città fra le nuvole- Le fiabe che vanno scomparendo-the city in the clouds-fairy tales that are disappearing-

l1001314

a capitarci così,  in un giorno di nebbia quando  la piana è sommersa dalla sua  coltre ovattata e solo la sommità del vecchio borgo di Civita affiora da un ipotetico nulla

l1001299

ecco che ritorna prepotente il sogno delle fiabe che vanno scomparendo lasciando scie di malinconia come lontane comete assorbite dai buchi neri all’origine dell’universo

tumblr_muic0zzFQk1qehqhzo3_1280

un’isola incantata sospesa tra sogno e realtà
431_1civita ed anche quando la nebbia si dirada resta il sogno, immutato nel tempo

italia_pdw4u_T0

una immensa luna piena che troneggia, alta, riaccende la magia e  si pensa di  non stare più sognando ma che le comete di ghiaccio ritornino a portare la luce della Bellezza rapite  da un lontano universo

queste parole che sembravo cadere dal cielo mi danno modo di rendere omaggio ad un  “alieno” da poco ritornato nel suo mondo, il grandissimo “Duca Bianco”

Alla luce del sogno

Tra nere farfalle una chiara fontana di luna

zampilla

abbandonati i bianchi serpenti della nebbia

arde un falò di luce indossando collane di stelle

vaga inconsapevole in un tremore d’argento

a un ritmo che non muta

sanguinando trafitta dal pugnale del tempo.

Ventisqueras

Calanchi_1

                                                  La valle dei Calanchi

onde sonore come candide schiume marine increspano la valle dei Calanchi che si estende tra il Lago di Bolsena ad ovest e ad est la valle del Tevere nel comune di Bagnoregio

img_2012

emozione tattile perduta nel trascorrere dei millenni morfologicamente disegnata dalla corrosione dei fiumi e dele frane. Il territorio è costituito da due formazioni distinte  per cronologia e tipo.

1442429196_12015055_10206726394071994_3904973389812225076_o

gtgyg

quella  più antica è argillosa, di origine marina, costituisce lo strato base più soggetto all’erosione nelle cui pieghe scorrono torrenti impetuosi, e una vegetazione perlopiù composta da canneti, rovi e bassi cespugli

ginestra-pianta_NG2 th4U356DXF jcs-cistus-salviifolius-42814

Cistus_albidus_RJB

in questa vegetazione esistono piccoli fiori molto coriacei che resistono nelle zone di aridità come le splendenti ginestre, i frutti dei rovi le succulente more selvatiche, i delicati cystus o rose canine che ingentiliscono i calanchi

gli strati superiori sono costituiti da materiale tufico e lavico, la veloce erosione è dovuta oltre che all’opera dei torrenti e degli agenti atmosferici

View of the old town of Bagnoregio before sunrise

anche alla mano dell’uomo che ci ha messo del suo con un feroce disboscamento.Su questi materiali relativamente meno friabili poggia  Civita di Bagnoregio detta  -la città che muore- in assoluto uno dei borghi più belli  e suggestivi al mondo.

36711423145358

furono gli Etruschi circa 2500 anni fa a fondare Civita, ( purtroppo non ci   è stato tramandato il nome da loro  scelto per questo sito ) Posta lungo una delle vie più antiche italiane che congiungevano  il Tevere – a quei tempi grande via di comunicazione fluviale del centro Italia- al lago di Bolsena,

101654258

all’antico abitato di Civita si accedeva mediante cinque porte

civita-di-bagnoregio-storia-e-leggende-della--L-FZj8Pg

Porta_Santa_Maria_DSC_5828

oggi quella detta Santa Maria della cava  è rimasto l’unico accesso

2

civita-in-neve

l1001523

con queste incredibili visioni di Civita finisco qui la sua presentazione, nel prossimo post ci  addentreremo nella magia del borgo costruito su basi etrusche, proseguito dai romani, ed ancora rivestito da pietre medioevali e rinascimentali. A presto,dunque, un grazie e un abbraccio da

Ventisqueras

Annunci

67 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. katsumoriyama
    Feb 28, 2016 @ 10:09:39

    Bella. Voglio che a rimanere non crollare. Si tratta di una città che è diventato il anime giapponese del modello.

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  2. Affy
    Feb 28, 2016 @ 10:43:44

    Sono stata diverse volte a Civita di Bagnoregio e il borgo sembra davvero un’isola disabitata e ferma nel tempo. Un peccato vedere una città morire in questo modo.
    Buona domenica, un abbraccio da Affy

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • ventisqueras
      Feb 29, 2016 @ 10:09:36

      io ho amici nella bassa maremma ed una grande gioia quando decidiamo di fare un salto da quelle parti, purtroppo sono stati molto più previdenti ed attenti gli etruschi e i romani che avevano un vero interesse ed amore per il territorio che questa massa di blateroni dei nostri governanti…poi si piange sul latte versato 😦
      buon lunedì

      Liked by 1 persona

      Rispondi

  3. Nicola Losito
    Feb 28, 2016 @ 11:09:14

    E’ bello rivedere con i tuoi occhi e con le tue rime luoghi che in passato mi hanno emozionato e che ho amato.
    Nicola

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  4. Graham in Hats
    Feb 28, 2016 @ 11:42:16

    Excellent work. 🙂

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  5. sileno
    Feb 28, 2016 @ 12:05:20

    Anche se non sono mai riuscito a visitare Civita Castellana, ho soggiornato diverse volte a poca distanza ed ho avuto modo di godere la meraviglia di antichi paesi che emergevano dalla nebbia; paesi dei quali, con grande maestria, hai colto l’anima nei tuoi versi:
    “…un ritmo che non muta
    sanguinando trafitta dal pugnale del tempo”.

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  6. YellowCable
    Feb 28, 2016 @ 12:56:13

    That place is truly enchanted. The morning, engulfed in fog or night the city is like a dream place. I am even more amazed about the efforts to build the city up there and keep it running.

    Liked by 2 people

    Rispondi

    • ventisqueras
      Feb 29, 2016 @ 10:19:20

      l’Italia antica in quel periodo ( ed per molto tempo ancora) era preda di scorrerie e di guerre fra le varie popolazioni sempre assetate di nuove conquiste, per questo, per sentirsi più protetti edificavano le loro città in luoghi alti e possibilmente poco accessibili, e la loro tecnica ingegneristica era molto avanzata se i millenni le hanno conservate per noi
      ti ringrazio dell’attenzione
      felice giornata

      Liked by 2 people

      Rispondi

  7. Maria-Lina
    Feb 28, 2016 @ 13:13:29

    Oh wow, c’est tellement beau ma douce Ventis, cette cité est magnifique!!! Bise et bon dimanche tout doux!

    Mi piace

    Rispondi

  8. poetella
    Feb 28, 2016 @ 17:35:07

    Ventis!
    pensa che proprio ieri stavamo dicendo, a casa: Dobbiamo tornare a Civita…. troooooooooooooppo bella!
    Grazie per questo assaggino di ricordi…

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  9. vever02
    Feb 28, 2016 @ 18:15:31

    Questo villaggio di Civita Bagnoregio è molto bella,
    lo sai, abbiamo fatto meravigliosi paesaggi,
    ti ringrazio per la condivisione.
    Bella serata. Hervé

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  10. sileno
    Feb 28, 2016 @ 18:18:07

    Imperdonabile errore: Ho confuso Civita Castellana con Civita di Bagnoregio; chiedo scusa.

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  11. ventisqueras
    Feb 29, 2016 @ 10:25:34

    ma no, dai non avevi bisogno di chidere scusa, si era ben capito, con queste civite abbastanza ravvicinate e simili di nome è facile qusto
    un grande sorriso

    Mi piace

    Rispondi

  12. finbarsgift
    Feb 29, 2016 @ 10:56:32

    A post like a perfect dream…
    Soooooo wonderfully beautiful 🙂

    Have a pleasant day!
    Lots of greetings from Lu

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 02, 2016 @ 18:45:54

      grazie Lu, questi luoghi da sogno riescono a farci amare molto di più la vita
      felice sera

      Liked by 1 persona

      Rispondi

      • finbarsgift
        Mar 03, 2016 @ 08:19:37

        How true!

        Incredible pics of this dying little town…

        Dreamlike somehow,
        not really looking real 🙂

        Take good care, Lu

        Liked by 1 persona

      • ventisqueras
        Mar 03, 2016 @ 09:09:41

        🙂 non ci è dato di sapere che cosa sia il sogno o la realtà…forse il sogno è le proiezione dei nostri desideri o del nostro amore che in qualche modo si riconoscono nella realtà
        sempre un grande onore e un grandissimo piacere condividere pensieri con te che spesso si assomigliano
        sì,Lu , mi sto prendendo cura di me. grazie. , fallo anche tu per la tua bella persona e i tuoi straordinari pensieri
        a presto

        Mi piace

  13. Denise
    Feb 29, 2016 @ 17:48:57

    Bonjour ma chère Ventis, ton billet sur cette merveilleuse cité qui émerge du brouillard et de toute beauté. C’est magique. Je me réjouis de la suite 🙂
    J’espère que tu vas mieux et je te souhaite une douce fin de journée et un tout bon début de mois de mars demain.
    Mes amitiés chère Ventis
    Bisous ♥

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 02, 2016 @ 18:49:07

      grazie mia dolce amica, sto meglio e devo dire che in questo periodo di relativa pausa sono riuscita a rintracciare molti di questi viaggi di cui parlare e questo mi fa sentire ancora di poter viaggiare anche se solo con le ali dei ricordi
      un grandissimo abbraccio affettuoso

      Mi piace

      Rispondi

  14. anotherday2paradise
    Feb 29, 2016 @ 18:16:42

    Such bewitching images, Annalisa, especially the rainbow one 🙂 One marvels at how this was built so long ago. Thanks for sharing. xx

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 02, 2016 @ 18:52:44

      abbiamo avuto grandi popoli che ci hanno indirizzato sulla via della civiltà e della bellezza, uno do questi è stato senz’altro il popolo etrusco diffuso in particolare nel Lazio e nella mia Toscana, e a cui per qualche incomprensibile certezza mi sento di appartenere
      un grosso bacio

      Mi piace

      Rispondi

  15. restlessjo
    Feb 29, 2016 @ 22:36:25

    Quite fantastical, Annalisa! And a tribute to Bowie 🙂 Not easy to picture a music scene without him. Hugs, darlin’!

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  16. ladyfi
    Mar 01, 2016 @ 15:06:58

    Such dreamy and magical shots.

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  17. Traveling Rockhopper
    Mar 01, 2016 @ 18:55:31

    Like from a fairy tale! 🙂

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  18. Anonimo
    Mar 01, 2016 @ 19:08:30

    ma che meraviglia Annalisa!!!!!!!!! continuo a stropicciarmi gli occhi per capire se è vero quello che davanti…l’immagine con le nuvole bianche che sembrano enormi ondate ad abbattersi su Civita è quella che mi ha più emozionato, certo che alla nostra bella patria non mancano i luoghi incantati, speriamo che in qualche modo riescano a salvarla!
    come va la riabilitazione? ho letto il bellissimo commento su Angeli I e mi sono commossa…è vero, a volte ci sono sentieri speciali che ci guidano incontro a ciò di cui si ha bisogno
    un tenerissimo abbraccio
    Miri

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 02, 2016 @ 21:56:09

      dolce e cara la mia Miri! sì, sì, certe strade le tracciano gli angeli, e certi incontri sono irripetibili!
      anche la nebbia e le nuvole non sono sempre reperibili a Civita…fprse anche quella l’hanno soffiata gli angeli 🙂
      grazie va meglio, sto lentamente riprendendone l’uso, ma la guarigione completa è ancora lontana, è stata una brutta duplice frattura scomposta, ho avuto fortuna che di è composra da sola senza bisogno di operazioni
      un carissimo abbraccione

      Mi piace

      Rispondi

  19. Anonimo
    Mar 01, 2016 @ 19:11:24

    piesse
    azzeccatissimo l’abbinamento al Duca Bianco

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  20. lolaWi
    Mar 01, 2016 @ 19:30:09

    so beautiful and magical Annalisa! thanks for sharing! 🙂

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  21. ChgoJohn
    Mar 02, 2016 @ 07:20:33

    Enchanting, Ventis. WIth your photos as our destination, your prose transports us to this mystical place. I’ve not heard of Civita before this and must thank you for the introduction. Now I must find a way to visit this city in the clouds. Once again, I leave your site with more knowledge than when I arrived. Grazie mille!
    Have a wonderful week!

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 02, 2016 @ 22:06:19

      ti ringrazio delle gentilissime parole John! è un vero onore per me permetterti di portare a tua conoscenza alcune delle mille meraviglie della nostra meravigliosa Italia! spero davvero tanto che durante uno dei tuoi soggiorni italiani ti possa vedere con i tuoi occhi l’incredibile città di Civita e di passeggiare per le sue affascinanti strade che ti farò conoscere nel prossimo post
      passa ina bella serata, amico

      Liked by 1 persona

      Rispondi

  22. giselzitrone
    Mar 02, 2016 @ 11:07:34

    Danke lieber Ventis liebe Grüße sehr schöne Bilder und Text war in Urlaub bin was spät liebe Grüße und Umarmung Gislinde

    Mi piace

    Rispondi

  23. ventisqueras
    Mar 02, 2016 @ 22:05:27

    ti ringrazio delle gentilissime parole John! è un vero onore per me permetterti di portare a tua conoscenza alcune delle mille meraviglie della nostra meravigliosa Italia! spero davvero tanto che durante uno dei tuoi soggiorni italiani ti possa vedere con i tuoi occhi l’incredibile città di Civita e di passeggiare per le sue affascinanti strade che ti farò conoscere nel prossimo post
    passa ina bella serata, amico

    Mi piace

    Rispondi

  24. Anonimo
    Mar 03, 2016 @ 09:16:16

    felice è chi sapendo sognare distriuisce ad altri i suoi sogni
    P:

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  25. Anonimo
    Mar 03, 2016 @ 09:18:51

    Se avessi il drappo ricamato del cielo,
    intessuto dell’oro e dell’argento e della luce,
    i drappi dai colori chiari e scuri del giorno e della notte
    dai mezzi colori dell’alba e del tramonto,
    stenderei quei drappi sotto i tuoi piedi:
    invece, essendo povero, ho soltanto i sogni;
    e i miei sogni ho steso sotto i tuoi piedi;
    cammina leggera, perché cammini sui miei sogni.

    William Butler Yeats, da “Il vento tra le canne”, 1899

    Non respingere i sogni perché sono sogni.
    Tutti i sogni possono
    essere realtà, se il sogno non finisce.
    La realtà è un sogno. Se sogniamo
    che la pietra è pietra, questo è la pietra.
    Ciò che scorre nei fiumi non è acqua,
    è un sognare, l’acqua, cristallina.
    La realtà traveste
    il sogno, e dice:
    “Io sono il sole, i cieli, l’amore”.
    Ma mai si dilegua, mai passa,
    se fingiamo di credere che è più che un sogno.
    E viviamo sognandola.
    Sognare è il mezzo che l’anima ha
    perché non le fugga mai
    ciò che fuggirebbe se smettessimo
    di sognare che è realtà ciò che non esiste.
    Muore solo
    un amore che ha smesso di essere sognato
    fatto materia e che si cerca sulla terra.

    Pedro Salinas

    ogni volta risorgi sirena dai tuoi sogni!
    P_

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  26. ventisqueras
    Mar 03, 2016 @ 16:17:59

    dopo tanta stupefacente bellezza nei versi di Yeates il sogno è intessuto della filagrana da lui intessuta!

    di pura meraviglia e di sana realtà nel sognare la veste che co offre Salinas, così amabilmente cucita in ciascuno di coloro che sanno capire e adornarsi di perle di mare e di raggi di luna lontani dal mare e dal notturno cielo

    è sempre un privilegio avere la ricerca di versi amati intessuti tra i miei pensieri

    🙂 🙂 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  27. ladyfi
    Mar 03, 2016 @ 17:46:13

    Wow – what a fairy tale!

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  28. araanz50
    Mar 03, 2016 @ 20:23:31

    Excelente 🙂

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  29. bayphotosbydonna
    Mar 03, 2016 @ 23:06:01

    Stunning captures! The architectural skills they had so long ago without today’s tools and technology is mind-boggling. 🙂

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 05, 2016 @ 06:55:20

      sono profondamente convinta che la lezione che tutt’oggi ci impartiscono questi grandi nostri predecessori sia un monito e un incentivo per la nostra civiltà supertecnologica che ha molto loro da invidiareùGrazie mille e benvenuta nella mia casa!

      Mi piace

      Rispondi

  30. Sartenada
    Mar 04, 2016 @ 07:41:24

    OMG, how wonderful and high quality photos. Thank You presenting them.

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  31. giselzitrone
    Mar 04, 2016 @ 10:15:46


    Danke liebe Grüße und ein schönes Wochenende Gruß Gislinde

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  32. wolfghost
    Mar 05, 2016 @ 23:21:43

    Davvero splendido questo borgo, essendo distante non lo conoscevo, ma davvero varrebbe la pena di farsi un viaggio e visitarlo.
    Ottime le immagini scelte e, anche se inutile dirlo, mi è piaciuta molta la tua poesia 😉
    Un caro saluto! 🙂
    http://www.wolfghost.com

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • ventisqueras
      Mar 08, 2016 @ 07:50:31

      Wolf carissimo, ma dai non fare il pigrone! puoi benissimo farci una scappatina, come vedi il luogo vale la candela
      sono come sempre onorata per l’apprezzamento che non fai mai mancare ai miei piccoli pensieri!
      felicissima di salutarti nella mia casa
      a presto!

      Mi piace

      Rispondi

  33. Darcy Alexander Shillingford
    Mar 07, 2016 @ 19:11:56

    Specularly gorgeous!!

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  34. Lignum Draco
    Mag 19, 2016 @ 13:15:54

    A wonderful post. Thank you.

    Liked by 1 persona

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: