2 )Giverny – La Seine maritime-Le ninfee della Senna-I luoghi di Claude Monet-La Normandia romantica

monet

Ci sono luoghi in cui il tempo si ferma,  gira intorno come un’ape felice ubriaca di primavera givernyallora non sei più sicuro di nulla, e pensi di essere immateriale, così forse credi anche che puoi scegliere

garden_at_givernyscegliere, certo, se vuoi vivere nella realtà del sogno, nel sogno soltanto, o dentro a un quadro

nasturtium-path

85bc0783ec3548a8040cb080103cec13

oh! per me non ci sarebbe scampo! sceglierei di vivere in un quadro di Monet

in-the-meadow

questo è straordinario! mi sentirei completamente a mio agio…credo che vorrei rileggere ” Bel Ami” di Maupassant, in bilcio fra l’ambiente e la mia  ragione di esistere

…e mi riconosco

pena passeggera

franta

in un vigore immortale.

Ventisqueras

giverny_46829728

ecco che una sera a Parigi, ed esattamente in un rosso tramonto a Montmartre mi sono sentita trasportare qui

Pioveva

…e non so perché pensavo

Piove
ascolto che piove
e mi trema che piove
pare un insulto, duro o lieve
non so

mi si stringe fitta sulle dita a filastrocca
questa pioggia già sentita,
a tratti forse dimenticata
non so.

Piove.
Rime a rintocchi strani
a trilli- ancora-
col tempo che romba piano e mi scolora
il fluido è rosso, però
mi ticchetta di lati bui sull’orlo della schiena
con graffi chiari a pelle di luna
come a Parigi
nei vicoli ciechi di Monmartre
che era un incauto fuoco e
si disperdeva nei colori stracciati
della pioggia della sera.
Però…

e non so perché pensavo
alle ninfee della Senna di
Monet.

 

Ventisqueras  monet-water-lilies-1897

Monet%20-%20glicininvorrei perdermi tra questi fiori, in questi colori, in un luogo incantato immaginato dal pittore della luce, lui che aveva vissuto di luce e morì cieco, ma in realtà io credo che vivesse felice in un mondo lontano immerso nel suo sogno di luce, fiori e colorigiverny-la-casa-museo-dove-visse-claude-monet-a1e7a55b-e55e-4dae-a554-53472af5641aquesta è la sua casa-museo, sempre troppo affollata,

Giverny%20Claude%20Monet%2016

lo so, sono egoista ma la folla mi infastidisce, vorrei per un ora fosse aperta solo per me,sono certa vi incontrerei il fantasma di Monetmonet_6

 

giverny-spring

quando venne acquistata da Monet era poco più che un casolare, lui personalmente scelse gli arredi, le forme, i viali, le piante e i fiori del giardino

GIARDINI-GIVERNY-4

giverny-82

ogni angolo, ogni scorcio, ogni prospettiva sono di un fascino persino inquietante

Giverny%20Claude%20Monet%205

Giverny è un piccolo borgo di poco più di 500 abitanti, ora tutto incentrato nel nome del grande pittore, che scelse questa località per costruirvi il suo meraviglioso giardino d’acqua

 

877657189020

con questa immagine delle sue ninfee vi saluto da Giverny portando per sempre il suo nome scolpito nel cuore

                             Ventisqueras

In sogno
ci tocca
il corpo,
nel pensiero
costruisce
un miracolo,
nell’immaginazione
s’angoscia
fino a nascer
nell’umano –

s’affaccia dal cuore
bruciando di purezza –
poiché il fardello della vita
è amore,

              Allen Ginsberg

claude-monet-picture

 

1)Le falesie di Étretat-La Seine maritime, i luoghi di Claude Monet-La Normandia romantica

Etretat%204%20pano

Silenzio, dove mi porti?

raggiungi con me le bianche falesie di Étretat

mentre l’acqua dorme un’ ora e un pesce nuota nella luna che non c’èfalesie-etretat-normandia-586x439

silenzio senza luna cosa hai visto con me oltre

le falesie bianche di Étretat?

falesie di etretat

l’acqua senza luna dorme un’ora, il mare ne dorme cento

e cento cavalli d’oro galoppano nel vento

etretat_wcp2v_T0Silenzio

ho visto con te i pennelli fatati di Monet

dipingere con raggi di luna sulle bianche  falesie di Étretat.

                      Ventisqueras

Monet-Etretat-Lyon

Claude Oscar Monet nasce a Parigi nel 1840 da una famiglia di modeste condizioni economiche ma si trsferisce in un piccolo paese di campagna fin da piccolo dimostrando grande abilità nel disegno, Per interessamento di una ricca zia si trasferisce a Parigi dove ha modo di fare conoscere ed apprezzare la sua arte.

monet_etretat

dopo il 1880 arrivano i primi riconoscimenti e diventa in assoluto l’uomo simbolo dell’Impressionismo

Etretat_Panorama Étretat è una piccola cittadina  di pescatori nella Normandia del nord ( o Alta Normandia ) che s’affaccia curiosa su una spiaggia di ciottoli levigati sovrastata da bianche imponenti scogliere  che cambiano colore durante il giorno quando il sole muta la sua posizione sull’orizzonte dando origini a scenari mozzafiato.

etretat-gilles-lougassi-fotolia-com-jpg

è incastonato fra le due scogliere più suggestive della costa:la Falaise d”Amont e la falaise d’Avral
boats-on-the-beach-at-etretat-by-Claude-Monet-0956Non vi è alcuna traccia di disegni preparatori nella sua opera, il colore è passato direttamente sulla tela, con pennellate rapide e veloci

ogni oggettività è stravolta, c’è la volontà di trasmettere  attraverso il dipinto le sensazioni provate dall’artista, Monet vuole cogliere l’impressione di un attimo.

etretat%201_8_JPG_2008128195817_etretat%201_8in questa immagine spettacolare il paese è abbracciato dalle due falesie

10457407236_db21cea876_b                                        la falaise d’Amont è raggiungibile in macchina

Etretat 36 w                                           e sulla sommità la romantica chiesetta di Notre Dame

20110201105921(1)     

medium_large_open-uri20130904-11763-ojvfry

026 Etretat - Chapelle Notre Dame de la Garde

 

 

 

 

 

 

falaise-d-etretatda qui si può ammirare l’altro versante della costa, l’orizzonte spazia nell’azzurro e ci si sente trasportare altrove in un dialogo senza confini col silenzio e con la natura

cliff-walk-etretat-monet-1882

e di nuovo le immagini tornano a sovrapporsi con le opere di Monet

Boats-on-the-Beach-Etretat-1

l’uso di colori giustapposti caldi e freddi rende  l’immagine in modo altamente suggestivo

10124703

la falaise d’Aval è raggiungibile con una lunga  scalinata che parte dalla passeggiata a mare.Il percorso è lungo e faticoso ma la stanchezza verrà compensata da scenari irripetibili.Le piccole spiagge possono raggiungersi solo in orari ben precisi, quando la marea si ritira

76_Seine-Maritime_ot1

dall’alto si avrà una perfetta visione del celebre arco La Manneporte, descritto da Guy De Maupassant ( uno degli autori francesi che più amo ) come un elefante che beve in mare.

Gustave Courbet, Beach in Normandy, French, 1819 - 1877, c. 1872/1875, oil on canvas, Chester Dale Collection

fra i molti artisti che soggiornarono ed immortalarono le falesie anche Gustave Courbet: questa una sua apprezzabilissima visione

 

falesie-etretat-normandia-586x439                                    è evidente come i colori si differenziano nella varie ore della giornata

Francia L'arco naturale Porte d'Aval e l'Aiguille nella scogliera di Etretat

non si vorrebbe più distaccarsi da questo scenario ( forse anche perchè sono stata favorita da una giornata limpidissima con un cielo quasi di cristallo dove sembravano infrangersi i suoni…ed ecco tornare la mia più  grande, forse sensazione qui provata Il Silenzio )

falaise%20etretat

etretat_falaises_nuit

la notte si colma di maggiori suggestioni, mi sento persa nello spazio-tempo

Claude_Monet-Etretat_the_Aval_door_fishing_boats_leaving_the_harbour_mg_1819

le ultime immagini sono dedicate ai dipinti di Monet, è per lui ( da me amatissimo) che ho raggiunto questi luoghi, e devo ringraziarlo per avermi permesso di conoscerli, prima ero passata in Normandia solo per recarmi a Le Mont-Saint_Michel e non potevo capire che cosa mi ero persa

etretatma non ho finito né con la regione, tantomeno con Claude Monet, nel prossimo post saranno ancora i luoghi da lui immortalati in cui c’incontreremo

a presto dunque

Ventisqueras

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: