3 ) Bruges- Brugge- La fiaba del Nord-Conoscere la città -Northern fairy tale- About the city

I grandi monumenti

Onze Lieve Vrouwekerk

See940Bruges

La Onze lieve Vrouwekerk  ( Chiesa di Nostra Signora)  visibile da ogni parte della città di Bruges con il suo campanile alto  ben 122 metri, terzo  edifico in mattoni più alto del mondo dopo la Mole Antonelliana di Torino e la Chiesa di di San Martino  a Landshut in Germania

Chiesa-di-Nostra-Signora-a-Brugessi erge sopra una marea di tetti appuntiti ed è una visione quasi surreale. La prima chiesa in questo luogo fu una cappella carolingia sorta intorno all’875, in seguito divenne parrocchia indipendente e nel 1216 iniziò la costruzione della chiesa così come ora la vediamo

chiesa-della-nostra-signora-a-bruges-in-belgio_27473la parte più antica, la navata centrale, fu costruita in pietra di Tournai, nel tipico stile gotico di Shelda ( Sheldegotick dal nome del fiume fiammingo )

DSC00446

chiesa_nostra_signora_bruges2come tutti gli edifici costruiti in epoche diverse ne risultò variato anche lo stile aggiornato all’epoca del momento,  nel 1450 si conclusero i lavori con il Portale del Paradiso in stile gotico-bramantino

Bruges Church Of Our Lady

84505f64e2d9c20dfe5ac8f97f5b66d3la prima torre eretta crollò nel 1163, fu ricostruita fra il 1270 e 1l 1340, la parte finale venne aggiunta nel XV sec.Tipico di questo gotico è l’uso del mattone

6838214345_cf1573f0c5_zincastonata al centro della chiesa, in un sontuoso trittico, incorniciata da colonne che sembrano proteggerla, è certo la più fotografata dai turisti, e certo il monumento più famoso dovuto all’italianità del genio di Caprese Michelangelo Buonarroti, la pala, scorrendo dal lungo corridoio mostra appunto il suo più grande tesoro artistico 

Chiesa_di_nostra_signora,_bruges,_int_,_madonna_di_bruges_08una Madonna col Bambino conosciuta appunto come: La Madonna di Bruges, scolpita intorno al 15o4 e originariamente destinata al Duomo di Siena, fu acquistata invece da due mercanti di Bruges che nel 1514 la donarono alla chiesa dov’è ancora ospitata

Mater dulcissima

c718e236db49c5974f8dc576c6eb049d

 unica opera del grandissimo artista ad avere lasciato l’Italia prima della sua morte.La scultura è stata per ben due volte trafugata da occupanti stranieri e recuperata, la prima volta durante la rivoluzione francese ( he, ‘sto Napoleone!!!!) la seconda nel 1944 dai tedeschi, doveva far parte del Museo di Hitler ( altro riconosciuto depredatore di tesori altrui!!!) che avrebbe dovuto sorgere a Linz

f6445db7b5885b98771d241ec4e969bfnon si potrebbe non attribuirla a Michelangelo tanto nelle forme e nella potenza racconta in ogni suo particolare la sua provenienza.Nel periodo della creazione di questa scultura Michelangelo lavorava a Firenze al David ma non disdegnava committenze private. L’opera fu imbarcata a Livorno in gran segretezza probabilmente legata al clamore che ogni sua opera smuoveva e forse non voleva spazientire altri committenti che stavano in attesa, venne pagata 4000 fiorini, cifra enorme per l’epoca.

madonna brugesil volto della Madonna lo trovo particolarmente asciutto, quasi severo, come se meditasse sul destino che suo Figlio avrebbe avuto su questa terra

Michelangelo Buonarroti 1475 - 1564 - La Madonna di Bruges 1503-1505 - Tutt'Art@la dolcezza sembra tutta incentrarsi nel volto del piccolo Gesù e nel tenerissimo intrecciarsi delle mani

Chiesa_di_nostra_signora,_bruges,_int_,_altare_di_bernard_van_orley_01

nello spazio coro dietro l’altare maggiore si trova un dipinto rappresentante la crocifissione di Bernard Van Orley

e i sarcofagi di Carlo il temerario di Borgogna ultimo della dinastia di Valois

9480303944_f308a1f1a5_m

mary of burgundy tombe di sua figlia la duchessa  Maria di Borgogna, entrambe le effigi in bronzo dorato riposano su lastre di pietra nera e sono incoronate, le mani giunte tenute alzate sul corpo in una posizione innaturale che io non avevo mai visto in un monumento funebre,quasi un’elevaziose dello spirito sul corpo

0b0c231eb14107df9934c3d552024184un ultimo scorcio della navata centrale con il grande crocifisso che domina l’interno, ed usciamo per le strade di Burges

Particolari-Fontana-di-Piazza-T-Zand-Bruggela grande fontana sulla piazza della Torre Civica ci accoglie con i suoi spruzzi festosi

551445198

p098_1_00dalle  vetrine occhieggiano preziose trine delle Fiandre nelle più varie trasposizioni

cosa-vedere-in-olanda_6cabe2732738afcad16d286cbdf9c4df                          e bellissime porcellane nel classico bianco-azzurro, da me molto amate

Bruges (3)bruges-belgio

qualcosa di rosso

allontanandoci dalle vie del centro per cercare i canali, si attraversano vie silenziose dove capita d’incontrare di tutto, sopra questi scalini vasi di agrumi…mi chiedo come faranno per entrare in casa? li saltano o li spostano? mah 🙂

belgio_mwg4q_T0

         una dolce nonnina con i tipici zoccoli, intesse con perizia e pazienza i suoi ricami preziosi

896492_mo questo buffissimo cagnone che spunta dal un cancello, avrei tanto voluto strapazzarlo  e coccolarlo un po’…ma il suo sguardo era davvero poco rassicurante!

BRUGES-7                                    i canali offrono sempre angoli di sogno

Bridge_to_The_Church_of_Our_Ladytutto è quieto e silenzioso, mi chiedo dove siano finiti gli abitanti, ma forse sono inavvertitamente entrata nella macchina del tempo che mi sta riportando indietro di secoli e il rumore assordante delle nostre città è ora  un ricordo insostenibile

1153943_m

le prime ombre della sera accentuano questa sensazione, ma l’arrivo di ciclisti mi riporta drammaticamente alla realtà
3874036768_0195b69001è una continua altalena fra sogno e realtà, la voce potente e vellutata di Bocelli mi sorprende da una finestra spalancata, mi coglie una improvvisa saudage per la mia terra

belgio_3ey1z_T0che subito passa quando le luci si fanno più brillanti e invitanti.Un altro giorno è passato con immagini che mi seguiranno per  sempre racchiuse infondo al cuore.

Ventisqueras

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: