Versiliana ( l’alba al Monte Forato-Lucca-Toscana)

0

è una stupita falce di luna che osserva Venere intrappolata nell’arco del Monte forato

foratovenere

Coi piedi ben sodi sulla falce d’argento, respiro il colore del cielo.

-il principio della fine, dov’era?-

Riflettevo

stremata come una rosa immersa nella polvere d’acciaio

o come l’inverno che si sente morire sospeso

sui seni di giacinto della primavera

m’immaginavo cullata come l’onda laggiù

sul lontano litorale

apuane 

Osservare la Versilia dall’alto

attraverso l’occhio millenario del monte forato

dove solo per due volte l’anno di due clamori sorge il giorno

mi faceva oscillare al canto che s’estendeva

fra i marmi a gonfiarsi nella tana di Botero*

-curiosi si colmavano gli occhi di veneri trabordanti-

botero-odalisca

botero_donnaseduta

era il vento sacro di Cassandra che apriva tutte le porte

e nessuno l’ ascoltava, era lo spettro della polena

dell’angelo del Liponard   che risaliva il mare

da un gorgo viola

era il fiato della folla d’estate e Viareggio nella darsena

s’accucciava ritornando a genie di marinai estinte

morti, così semplicemente perchè prima o poi  lo si deve fare,

non tanto per andare,

scordando

la luce di lucciola che intraversava di chiaro l’ onde

e il dimenarsi dell’autunno in gomitoli di mesi

tutti strusciati e stinti

oh,sì

finti.Tutti quanti infine dal vuoto del nulla : vinti.

633-F

Il sorgere ed il tramontare del sole, i fenomeni astronomici  più prevedibili, sui quali basiamo la nostra percezione dello scorrere dei giorni.Esiste tuttavia un luogo grazie al quale l’apparire del   sole al mattino e la sua scomparsa alla sera possono diventare  fenomeni eccezionali  Il luogo è il Monte Forato, sulle Alpi Apuane.

cardoso

In certi giorni dell’anno il Sole appare una prima volta in un foro che la natura ha “costruito” sulla  cima della montagna, poi viene nascosto dall’arco di roccia che sovrasta il foro e quindi sorge una seconda volta, al  di sopra dell’arco.

Questo è il paesino di Cardoso uno dei punti di osservazione del fenomeno.

_DSC0023

Si tratta di fenomeni di particolare suggestione e coloro  che ne vengono  a conoscenza rimangono stregati, tanto da compiere lunghi viaggi per avere la possibilità di assistere e fotografare. Per le  osservazioni delle albe al solstizio d’estate il 21 di giugno dal lato che si affaccia sul mare ( litorale della Versilia) oltre Cardoso  ci sono Pruno o Vollegno, frazioni di   Stazzema              

20120320141632_img_0b7ee

anche il sole è rimasto intrappolato nella roccia!

                     vi consiglierei di guardare questo spettacolare video nella modalità a schermo intero per coglierne a pieno tutti i particolari

L'arco del monte Forato visto scendendo dal sentiero n.12quello del Monte Forato è un arco naturale ciclopico perfetto, alto 28 metri e largo  32, che college due vette situate lungo il crinale delle Alpi Apuane che separa  la Versilia dalla Garfagnana. Il suo spessore è circa 8 metri.

2ed569f1707471f0224f0bf69ca27b98

Rappresenta uno  spettacolo naturale unico per imponenza e bellezza

7889838260_43a47eb21f_z

Una particolarità del monte è che ha due vette di altezza e dimensioni simili, la più alta delle quali raggiunge 1230 metri s.l.m., mentre la seconda, più a nord, ha una elevazione di 1204 metri e una croce sulla sommità

55878-p1010590_jpgp

L’arco naturale si è formato per l’erosione di acqua e vento sulla roccia calcarea, ha una campata di 32 metri e una altezza massima al di sopra del passo sottostante (detto ‘Passo dell’arco’) di 25 m, lo spessore della roccia che forma l’arco è circa 8 metri mentre l’altezza è circa 12 metri, queste misure ne fanno uno dei più grandi archi naturali italiani

05fy6

rappresenta un  difficile banco di prova per gli alpinisti,  che lo affrontano dalla  ferrata, ma  si può raggiungere un po’ più agevolmente seguendo  uno spettacolare sentiero tra i crinali, bloccata all’arco c’è una singolare  altalena da brividi…guardate un po’

City_of_Barga

dall’altro versante del monte c’è l’entroterra con la Garfagnana e la splendida città medioevale di Barga  da cui si possono osservare i tramonti del Monte Forato, ogni anno per due volte: l’11-12 novembre e il 30-31 gennaio

castelvecchio_MONTE%20FORATO-The%20hole%20in%20the%20mountain

lunaforato

per sapere i giorni del passaggio della luna o di altri astri  i calcoli sono molto più complicati e variano di anno in anno.

durante l’ ursea ( questo è l’esatto termine scientifico per definire il fenomeno)  si svolgono sessioni di studio d’astrofisica tenute dai professori dell’Osservatorio astronomico di Arcetri-Firenze- ai loro allievi ed anche star party degli astrofili del GAV e dell’UALMonte%20Forato

magnifica sequenza del passaggio lunare

Pleiadi                             l’immagine straordinaria  ha fissato il passaggio delle Plejadi dal Forato con le loro strie luminose

Garfagnana-alpi-apuane

la leggenda? Non poteva mancare! Si racconta che un pio fraticello eremita( ora San Pallegrino) andasse per i boschi della Garfagnana costruendo croci di legno da lasciare qua e là in onore di Nostro Signore, intanto, pregando e cantando ne tesseva le lodi, il diavolo che abitava dentro una spelonca nei paraggi si era stancato di ascoltarlo ogni giorno, così nascosto dietro un grande castagno gli si parò d’improvviso davanti e gli dette un gran schiaffone tanto da farlo cadere tramortito per terra. Il Demonio se n’andò tutto soddisfatto pensando di esserlo per sempre levato di torno

san_pellegrino_con_neve_800_800

…ma con grande meraviglia se lo ritrovò davanti e si sentì appioppare uno schiaffo così potente che fu sbattuto sulla cima del monte, ci fece un grande foro e andò a finire dall’altra parte e rotolando dentro al mare della Versilia .Ecco cosa capita a tirare schiaffi ai Santuomini! non lo fate mai, he?!

il santuario di San Pellegrino in Alpe-Castiglione di Garfagnana, Lucca, dove sono conservate le ossa del santo

tambura1

58-MULINO%20AD%20ACQUA

Monte-Forato

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

albadaforte

per ultima ho lasciato la magia di questa alba fotografata  da Forte dei Marmi, e la lontananza in prospettiva amplia moltissimo il diametro del sole,

Ps per una migliore visione cliccate sulle foto, quasi tutte si ingrandiscono, in particolare quella panoramica della riviera versiliana è da urlo

spero che anche questo viaggio fra  montagne e  astri vi sia stato di buona compagnia, non mi sgridate se è uscito un po’ lunghetto, c’erano così tante cose da dire e da far vedere, che, credete ne ho messe solo una minima parte! 😦

* Lo scultore e pittore colombiano Fernando Botero, ( nel testo poetico ho inserito le sue Veneri da me definite ” debordanti” ) noto in tutto il mondo ha a Pietrasanta , in Versilia il suo studio e le sue opere sono esposte ovunque per le strade e le piazze della città

Martinsloch1

dall’amica blogger http://rivella49.wordpress.com Martina Ramsauer che ringrazio e saluto, ho avuto informazioni di un altra ursea in questa stupenda località Svizzera, se ci fosse qualche altro a conoscenza di informazioni simili sarei contenta di aggiungerle al post, grazie

Alto 21 metri e larga 18 metri, a quota 2600 metri può definirsi davvero una finestra. Poco prima che il sole sorga da dietro la montagna, il campanile della chiesa di Elm viene brevemente illuminato dai raggi che attraversano il foro di San Martino. Di fatto questo è uno dei tesori geologici più grandi e conosciuti della regione turistica di Elm. Peraltro non solo il sole, perché in condizioni precise è possibile osservare persino la luna nel Martinsloch.

Annunci

75 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. ventisqueras
    Gen 20, 2014 @ 10:09:01

    un saluto e un grazie a tutti coloro che mi leggono e mi commentano, purtroppo in questo periodo sono molto impegnata e non posso sostare sul blog, né visitare i vostri blog, me ne dispiaccio molto e spero di poter quanto prima tornare come sempre a scambiarci pensieri.
    Ho voluto pubblicare questo post, prima cosa per essere presente, ma soprattutto perché lo avevo preparato in prossimità del verificarsi dell’evento straordinario, il 30 e il 31 gennaio sarà possibile assistervi all’ora del tramonto ( meteo permettendo) dalla cittadina di Barga in Garfagnana-Lucca- se qualcuno fosse interessato ha tempo per programmare.
    Personalmente ho assistito diverse volte sia al sorgere del sole, che al tramonto restando ogni volta emotivamente affascinata e coinvolta.
    Un grande, amichevole abbraccio
    Ventis

    Mi piace

    Rispondi

  2. Pecoraro-Schneider
    Gen 20, 2014 @ 10:31:50

    Fantastico – come sempre…

    Mi piace

    Rispondi

  3. Sileno
    Gen 20, 2014 @ 10:57:48

    Incantevole!
    Le meraviglie della natura sapientemente raccolte e proposte da Ventis accompagnate dai suoi versi che ci “fanno respirare il cielo”.
    Grazie Ventis

    Mi piace

    Rispondi

  4. Martina Ramsauer
    Gen 20, 2014 @ 11:22:32

    Cara Ventis, è stupendo poter iniziare la settimana con le tue foto, spiegazioni e sentendo la tua passione. Anche noi in Svizzera abbiamo un foro naturale simile che si chiama “Il BUCO DI MARTINO” (Martinsloch) Credo che bisognerebbe proprio andare a far visita alla Garfagna. Ti auguro buon tutto con il tuo lavoro. A presto. Martina

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Feb 01, 2014 @ 22:59:50

      ho cercato sul web il buco di Martino nella Svizzera, ti ringrazio per la sua conoscenza, io sono sempre molto curiosa, anche in Italia ce ne sono altri di monti forati, ma come ben avrai visto nessuno ha la sua particolare posizione sull’orizzonte tanto da farci assistere a questi spettacolari fenomeni, sempre molto gentile, cara, un abbraccio

      Mi piace

      Rispondi

      • Martina Ramsauer
        Feb 02, 2014 @ 11:33:14

        Sai, non sono molto specializzata in montagne forate, ma mio marito è già stato a Elm (buco di Martino) quando il sole è stato proprio in questo buco è ha centrato i raggi verso la chiesa. Sembra che sia stato un momento molto particolare. Cari saluti Martina

        Mi piace

      • ventisqueras
        Feb 02, 2014 @ 16:39:33

        (TurismoItaliaNews) Alto 21 metri e larga 18 metri, a quota 2600 metri può definirsi davvero una finestra. Poco prima che il sole sorga da dietro la montagna, il campanile della chiesa di Elm viene brevemente illuminato dai raggi che attraversano il foro di San Martino. Di fatto questo è uno dei tesori geologici più grandi e conosciuti della regione turistica di Elm. Peraltro non solo il sole, perché in condizioni precise è possibile osservare persino la luna nel Martinsloch.
        ho, sì! cara Martina! molto probabilmente avevo dato a Google informazioni sbagliate! adesso ho aggiunto in tedesco la località, ed ho trovato anche qui l’ursea! la località è splendida, tanto che per farti omaggio ho deciso di aggiungerla al mio post, riportandone la fonte
        grazie, davvero sei una amica preziosa!

        Mi piace

  5. dadirri7
    Gen 20, 2014 @ 11:44:36

    amazing and wonderful, so rich and extraordinary Ventis, fantastic photos!

    Mi piace

    Rispondi

  6. afinebinario
    Gen 20, 2014 @ 12:15:40

    E’ sempre piacevole gironzolare dalle tue parti, mi fai fare un tuffo in posti straordinari complici fotografie e parole.
    Ti aspetterò saltellando da un post all’altro, spiluccando notizie e poesie, io da qui non mi muovo! Eheheheheh 😉
    un abbraccione Ventis

    Mi piace

    Rispondi

  7. YellowCable
    Gen 20, 2014 @ 14:03:52

    The Forato is captivating to see. Thank you for sharing the story and the video of it.

    Mi piace

    Rispondi

  8. Dina
    Gen 20, 2014 @ 14:34:09

    Wonderful post, Ventis. A treat for sore eyes, you present the magic of the world to us.
    Have a great new week,
    big hug
    Dina

    Mi piace

    Rispondi

  9. Giovanni
    Gen 20, 2014 @ 15:54:09

    Tu pensi di essere assente.
    Incantevole post ………….

    Mi piace

    Rispondi

  10. Maria-Lina
    Gen 20, 2014 @ 16:02:47

    Quale magnifico biglietto, tutto è talmente bello, un grosso grazie caro Ventis per questo bel momento di dolcezza, le tue foto sono splendide! Ti stringo molto forte tra le mie braccia e ti mando tutto pieno di baci tutti dolci!

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Feb 12, 2014 @ 17:50:34

      Carissima mariaLina, mi dispiace di essere così in ritardo nel rispondere, purtroppo i miei impegni non mi hanno concesso di essere presente in questi giorni, ti ringrazio e ti abbraccio con tanto affetto

      Mi piace

      Rispondi

  11. Denise
    Gen 20, 2014 @ 17:09:28

    Ma chère Ventis, ton billet est merveilleux et magique. Et non, il n’est pas trop long, c’est tellement beau. La nature est si belle n’est-ce pas?
    Un grand merci chère amie pour les mots, les photos et les vidéos, c’est un gros travail. Je me suis plongée dans ces magnifiques décors de montagnes et villes. Le solstice est de toute beauté.
    Je t’embrasse très fort

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Feb 12, 2014 @ 17:52:36

      cara amica, è sempre un piacere ringraziarti e salutarti, sono molto lieta che non tisia sembrato troppo lungo il post, significa che hai avuto piacere di leggerlo, un grande abbraccio, a presto

      Mi piace

      Rispondi

  12. vever02
    Gen 20, 2014 @ 19:07:26

    Merveilleux billet, j’adore la lune et le soleil qui passent
    au travers de la roche, magnifique pays…
    Bonne soirée.

    Mi piace

    Rispondi

  13. massimobotturi
    Gen 20, 2014 @ 19:49:17

    grazie, sempre
    con tutto il cuore

    Mi piace

    Rispondi

  14. Soleggiata
    Gen 20, 2014 @ 20:09:46

    Quando il sole ha un appuntamento con la luna, il momento diventa indescrivibile bellezza grazie a Te …. Un regalo per il cuore … Grazie mille

    Mi piace

    Rispondi

  15. valerie-anne40
    Gen 20, 2014 @ 21:03:42

    Magnifiques photos et beau reportage..Bravo !
    Bonne soirée..Bisous ♥

    Mi piace

    Rispondi

  16. HansHB
    Gen 20, 2014 @ 23:04:08

    Beautiful serie!

    My new B&W Blog: http://hanshb.wordpress.com/

    Mi piace

    Rispondi

  17. ludmillarte
    Gen 20, 2014 @ 23:23:27

    Ventis, che meravigliaaa! incredibile ma vero. dal vivo poi deve lasciare senza fiato. grazie, proprio non sapevo che esistesse il monte forato.
    (ho letto dei tuoi impegni, non ti preoccupare e grazie comunque per averlo comunicato). caro saluto e buon martedì

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Feb 12, 2014 @ 18:17:12

      cara Ludi, vedi quanto tempo è passato? mannaggia! da oggi spero proprio di riprendere il mio consueto giro per i blog 8 risposte comprese, che sono sempre felice di ringraziare coloro che mi onorano della loro attenzione!)
      la natura ci offre spettacoli davvero spettacolari, dobbiamo sempre esserle grati

      Mi piace

      Rispondi

  18. Anonimo
    Gen 21, 2014 @ 09:48:34

    ogni tuo post nasconde sempre una meraviglia pur abitando vicina non ero a conoscenza di questo spettacolare ed interessante avvenimento, in futuro mi organizzerò certamente per assistervi.
    Due cose mi sono piaciute in modo particolare, la poesia, dove ti ho immaginata sulla cima del monte osservare gli avvenimenti in basso, come se da lassù tu avessi una lente d’ingrandimento e potessi scorgerli meglio, con quel tocco di verità e tristezza che coinvolhe gli avvenimenti della vita
    la seconda è la presenza del diavolo che avevo già rilevato nel post del ponte, è il simbolo del male, che spesso ritorna nelle fantasie popolari e qui, con questo divertente calcione del santo riesce a farlo comico, forando il monte che poi sarà fonte di bellezza e di luce.
    aspetto sempre con curiosità i tuoi nuovi post, non stare via tanto tempo
    con sincera ammirazione, grazie
    Mirella

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Feb 12, 2014 @ 18:28:27

      Carissima Mirella, vedo che mi segui costantemente e questo mi fa moltissimo piacere, le tue parole, specialmente quelle rivolte ai miei testi mi fanno particolarmente felice, e spero di essere sempre all’altezza per rendere il tuo passaggio nella mia casa sempre piacevole per farti passare attimi sereni
      grazie mia cara, un abbraccio affettuoso, spero che le piogge di questi giorni non abbiano procurato qualche danno dalle tue parti
      un grande abbraccio
      Ven

      Mi piace

      Rispondi

  19. anotherday2paradise
    Gen 21, 2014 @ 14:33:13

    What a spectacularly beautiful place, Ventis. That natural arch with the moon shining through is stunning. I think one would need to be much braver than I am to go climbing there, and as for that swing……No Way! 🙂 Thanks for sharing asalways. Love to you. xx

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Feb 12, 2014 @ 18:32:21

      ha ha ha, hai paura a salire sull’altalena? pensa che io dopo molte insistenze dei miei amici ci sono salita, da principio ho chiuso gli occhi e gridato di terrore…ma poi è stato davvero meraviglioso e non sarei più scesa, sembrava di volare con gli angeli!
      grazie per le tue belle parole , un grande abbraccio

      ha ha ha, you scared to go on the swing? think I after much insistence of my friends there are ascent, at first I closed my eyes and screamed with terror … but then it was really wonderful and I wouldn’t be more dropped, seemed to fly with the angels!
      Thanks for your nice words, a big hug

      Mi piace

      Rispondi

  20. giselzitrone
    Gen 21, 2014 @ 14:38:52

    Lieber Ventis wünsche dir einen schönen Tag,das sind wunderschöne Fotos und das Video ist auch wunderschön,einfach toll und so viel Schnee.Ich wünsche dir noch eine gute neue Woche.Liebe Grüße und alles Liebe Gislinde

    Mi piace

    Rispondi

  21. Raul Bucciarelli
    Gen 21, 2014 @ 18:37:35

    L’ha ribloggato su daisuzoku.

    Mi piace

    Rispondi

  22. Raul Bucciarelli
    Gen 21, 2014 @ 18:42:57

    Assolutamente favoloso il tutto. La Garfagnana è un angolo di Italia che amo particolarmente. Le Apuane (detto da un abruzzese del Gran Sasso che vive sotto le Dolomiti da 27 anni) sono uniche al mondo. Sono montagne che odorano di mare e sono intrise degli aromi resinosi della Versilia…..Le immagini sono strepitose. Ho fatto un doveroso reblog del post…..

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Feb 12, 2014 @ 18:37:39

      le Apuane sono uniche nella loro posizione e nel loro aspetto, concordo con te e sono anche una grande fan delle altre zone da te nominate, sulle Dolomiti ho la casa delle vacanze, addirittura, il Gran Sasso, purtroppo lo conosco poco ma spero di rifarmi di questa mancanza
      ancora grazie Ven

      Mi piace

      Rispondi

  23. howto
    Gen 21, 2014 @ 20:03:20

    I absolutely love ƴߋur bblog аnd find mоst of yoiur post’s to be just what I’m loօking fօr.
    Do you offer guest writers tto write content in ykur caѕe?
    I wouldn’t mind producing a post or elaborating оn some of the subjects ʏou write іn relation tߋ here.
    Again, awesome website!

    Mi piace

    Rispondi

  24. roby...
    Gen 22, 2014 @ 19:20:28

    Trascina la tua ostia
    o sole\luna
    in bocca al monte
    Ti apparirà la pioggia
    di un Sasso nevicato
    su in Versila, apuando
    resina sui colli discoscesi
    in quella valle ombrosa
    della Garfagnana acquosa

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Feb 12, 2014 @ 18:41:44

      Trascina la tua ostia
      o sole\luna
      in bocca al monte
      Ti apparirà la pioggia
      di un Sasso nevicato
      su in Versila, apuando
      resina sui colli discoscesi
      in quella valle ombrosa
      della Garfagnana acquosa
      _______________________-

      gli occhi scoprono
      dagli scoscesi monti
      bellezze infinite
      che cantano all’anima
      e sorridono
      da quell’a me vicino
      paradiso

      grazie mille cara rospaccio del bei versi, sono maledettamente in ritardo con tutto, desculpa se solo ora ti ringrazio
      olé

      Mi piace

      Rispondi

  25. ladyfi
    Gen 23, 2014 @ 15:17:10

    Fabulous fabulous!

    Mi piace

    Rispondi

  26. annamaria49
    Gen 24, 2014 @ 09:24:31

    Sei bravissima, ogni volta sono affascinata dalle immagini e dalle notizie che fornisci sempre con particolari perfetti. Non conoscevo la Versilia così e non sapevo del monte Forato, sicuramente è molto suggestivo assistere al doppio tramonto e al doppio sorgere del sole. Gli squarci dei luoghi sono spettacolari e mozza fiato.
    Grazie, buona giornata.
    annamaria

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Feb 16, 2014 @ 02:29:08

      grazie Annamaria! bello condividere con voi le emozioni provate nel visitare posti meravigliosi della nostra ineguagliabile Italia, ed anche dei paesi esteri, perché no?
      ti sono grata delle belle parole
      lieta notte cara

      Mi piace

      Rispondi

  27. Sartenada
    Gen 24, 2014 @ 10:52:29

    Awesome photos. I love especially Your landscape photos.

    Mi piace

    Rispondi

  28. Anonimo
    Gen 24, 2014 @ 11:16:48

    Non temere, o uomo dagli occhi
    glauchi! Erompo dalla corteccia
    fragile io ninfa boschereccia
    Versilia, perché tu mi tocchi.

    Tu mondi la persica dolce
    e della sua polpa ti godi.
    Passò per le scaglie e pè nodi
    l’odore che il cuore ti molce.

    Mi giunse alle nari; e la mia
    lingua come tenera foglia,
    bagnata di súbita voglia,
    contra i denti forti languía.

    Sapevi tu tanto sagaci
    nari, o uomo, in legno sì grezzo?
    Inconsapevole eri, e del rezzo
    gioivi e dè frutti spiccaci

    e dell’ombre cui fànnoti gli aghi
    del pino, seguendo il piacere
    dè vènti, su gli occhi leggiere
    come ombre di voli su laghi.

    Io ti spiava dal mio fusto
    scaglioso; ma tu non sentivi,
    o uomo, battere i miei vivi
    cigli presso il tuo collo adusto.

    Gabriele d’annunzio, stralcio dal suo poema Versilia
    il vate fu lo scopritore della Versilia

    Mi piace

    Rispondi

  29. Anonimo
    Gen 24, 2014 @ 11:19:52

    Taci. Su le soglie
    del bosco non odo
    parole che dici
    umane; ma odo
    parole più nuove
    che parlano gocciole e foglie
    lontane.
    Ascolta. Piove
    dalle nuvole sparse.
    Piove su le tamerici
    salmastre ed arse,
    piove su i pini
    scagliosi ed irti,
    piove su i mirti
    divini,
    su le ginestre fulgenti
    di fiori accolti,
    su i ginepri folti
    di coccole aulenti,
    piove su i nostri volti
    silvani,
    piove su le nostre mani
    ignude,
    su i nostri vestimenti
    leggieri,
    su i freschi pensieri
    che l’anima schiude
    novella,
    su la favola bella
    che ieri
    t’illuse, che oggi m’illude,
    o Ermione.

    Odi? La pioggia cade
    su la solitaria
    verdura
    con un crepitío che dura
    e varia nell’aria
    secondo le fronde
    più rade, men rade.
    Ascolta. Risponde
    al pianto il canto
    delle cicale
    che il pianto australe
    non impaura,
    nè il ciel cinerino.
    E il pino
    ha un suono, e il mirto
    altro suono, e il ginepro
    altro ancóra, stromenti
    diversi
    sotto innumerevoli dita.
    E immersi
    noi siam nello spirto
    silvestre,
    d’arborea vita viventi;
    e il tuo volto ebro
    è molle di pioggia
    come una foglia,
    e le tue chiome
    auliscono come
    le chiare ginestre,
    o creatura terrestre
    che hai nome
    Ermione.

    Ascolta, ascolta. L’accordo
    delle aeree cicale
    a poco a poco
    più sordo
    si fa sotto il pianto
    che cresce;
    ma un canto vi si mesce
    più roco
    che di laggiù sale,
    dall’umida ombra remota.
    Più sordo e più fioco
    s’allenta, si spegne.
    Sola una nota
    ancor trema, si spegne,
    risorge, trema, si spegne.
    Non s’ode voce del mare.
    Or s’ode su tutta la fronda
    crosciare
    l’argentea pioggia
    che monda,
    il croscio che varia
    secondo la fronda
    più folta, men folta.
    Ascolta.
    La figlia dell’aria
    è muta; ma la figlia
    del limo lontana,
    la rana,
    canta nell’ombra più fonda,
    chi sa dove, chi sa dove!
    E piove su le tue ciglia,
    Ermione.

    Piove su le tue ciglia nere
    sìche par tu pianga
    ma di piacere; non bianca
    ma quasi fatta virente,
    par da scorza tu esca.
    E tutta la vita è in noi fresca
    aulente,
    il cuor nel petto è come pesca
    intatta,
    tra le pàlpebre gli occhi
    son come polle tra l’erbe,
    i denti negli alvèoli
    con come mandorle acerbe.
    E andiam di fratta in fratta,
    or congiunti or disciolti
    (e il verde vigor rude
    ci allaccia i mallèoli
    c’intrica i ginocchi)
    chi sa dove, chi sa dove!
    E piove su i nostri vólti
    silvani,
    piove su le nostre mani
    ignude,
    su i nostri vestimenti
    leggieri,
    su i freschi pensieri
    che l’anima schiude
    novella,
    su la favola bella
    che ieri
    m’illuse, che oggi t’illude,
    o Ermione.

    anche la celeberrima pioggia nel pineto, fu ispirata e scritta nella pineta Versiliana
    non esiste maggior omaggio di questo a quei luoghi intantati, ma è bellisimo anche il tuo

    Mi piace

    Rispondi

    • ventisqueras
      Feb 16, 2014 @ 02:34:42

      uno dei più bei testi poetici mai scritti…lo mando ancora a memoria, reminescenza degli studi scolastici, ma non solo, anche del grande amore che provo per quella magica pineta che va da Torre del Lago a Viareggio…mille volte percorsa

      Mi piace

      Rispondi

  30. Anonimo
    Gen 24, 2014 @ 11:26:20

    insieme a Botero, meritava un accenno anche la tua citazioneal “L’angelo del Liponard” che non credo tutti siano in grado di capire magnifico testo di Mario Tobinno, grande scrittore viareggino:

    Un mare calmo e senza vento sorprende il barcobestia diretto a Medusa. Gli undici uomini a bordo si trovano prigionieri della bonaccia, storditi dal silenzio del mare e immersi in un’inerzia infinita. I destini dei marinai si intrecciano con quelli della Fernanda, la moglie del capitano, che nell’immensità del mare diventa per tutti un’ossessione. Il racconto di un grande maestro che ha saputo mescolare le profondità dell’animo umano con una storia cha sa di salsedine dalla prima all’ultima riga.

    :-9

    Mi piace

    Rispondi

  31. Anonimo
    Gen 25, 2014 @ 13:36:08

    Meraviglioso! Grazie!

    Mi piace

    Rispondi

  32. łucja-Maria
    Gen 25, 2014 @ 19:01:05

    Fantastico post!!!

    Mi piace

    Rispondi

  33. Jean-Paul
    Feb 13, 2014 @ 10:26:12

    WONDERFUL PICTURES, I share 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  34. ventisqueras
    Giu 21, 2015 @ 10:00:44

    L’ha ribloggato su ventisquerase ha commentato:

    ho già scritto nelle modifiche all’interno del post il mio pensiero, aggiungo che molti di voi, che ancora rongrazio ritroveranno nei commenti i loro pensieri.Buon inizio dell’estate!

    Mi piace

    Rispondi

  35. vever02
    Giu 21, 2015 @ 18:27:36

    Sono belle le tue foto, in particolare l’arca con la luna.
    Complimenti. Vi auguro una buona settimana.

    Mi piace

    Rispondi

  36. Affy
    Giu 22, 2015 @ 15:32:32

    Rivedo con ammirazione questo post bello nelle fotografie e per i contenuti.
    Ti leggo sempre con interesse, brava Ventis 🙂
    un abbraccio

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: