Notte di stelle. Mercatini di Natale in Austria: Innisbruck e Salzsburg

04_terra-vista-dallo-spazio-di-notte_lapresse06_terra-vista-dallo-spazio-di-notte_lapresse

Dallo spazio le distanze si restringono, l’intero mondo sembra farsi piccolo, ci si potrebbe tutti abbracciare, infondo è tempo di sognare 

From the distances are narrowed, the entire world seems to be small, we could all embrace, giving it time to dream

Merry Christmas to all the word, Merry Christmas !!!!! 

                 Buon Natale a tutto il mondo, Buon Natale !!!!!

foto_7_1

fuoco                                  

                                                                             Natale

Non ho voglia di tuffarmi
in un gomitolo di strade.
Ho tanta stanchezza
sulle spalle
Lasciatemi così
come una cosa posata
in un angolo e dimenticata.
Qui non si sente altro che il caldo buono
Sto con le quattro capriole
di fumo del  focolare.
                               Giuseppe Ungaretti
y2p15JEQiIa3xet10oDdIqvWRgcg4cG2riKcw6_tyyF9TPGwXS77VKrQIzQqMRH2uJBCI1nRPra3e0-Y7bKz9aDNE5COizfNuBs0SHpOcWxSmA
natalizio

i miei auguri per il Natale 2014 vi raggiungano dall’ Austria ed esattamente da Innisbruch e Salzsburg con i loro incantevoli mercatini di Natale

salisburgo1Innsbruck_Mercatino_di_Natale

mercatini-di-Nataleinnsbruck_angel_jpg,q357d6c_pagespeed_ce_E-w_STiztN

Mercatini%20di%20Natale%20a%20Innsbruck%2004

…Doveva essere un cielo d’aquilone bianco e gentile

…doveva essere un cielo d’aquilone bianco e gentile

invece piove

din don dan

li senti i campanellini delle renne di Santa Klaus?

sono i clacson delle auto all’ingorgo bloccate

nei viali spogli di foglie, con vortici  di lucette colorate

vestite d’ ipocrisia galoppante

infagottate negli stracci d’un clochard

che manda a fottersi le campane e i campanelli

sogna una cena da re e profumi grassi tra i fornelli

più in là stazionano le puttane

che pure loro se ne sbattono della notte di Natale

vengono dall’africa nera e Cristo non c’è

( ma anche qui lo hanno perso sai? sulla metro delle tre)

dalle pellicce di lusso profumate

guaiscono i fantasmi delle bestioline scuoiate

singhiozza la stella cometa che s’è persa lo strascico di seta

e i Magi che portano in dono l’ultima manovra del governo

insieme a una collana dinonso e chissàmaiperché

verrebbe tanta voglia di piangere e imprecare

forse la pioggia che cade ci riesce più di me

scrollo e spalle e penso alla neve

al suo candore lieve

al gelo sulle mani

a un cielo d’aquiloni

a quello sciagurato di pèreNoèl

che biascica in francese

“ per i bimbi rom

di doni  non ce n’è”.

Se tornasse a nascere il Re dei Re si farebbe di nuovo

sulla croce innalzare? Passarono duemila anni

e nessuno sembra capire

che senza Amore

anche il Natale non c’è.

Ventisqueras

mercatini-di-natale-innsbruck-evid-629x277

 

sn2

 

INNSBRUCK

500x375xinnsbruck_mercatini_natale_2_jpg,q357d6c_pagespeed_ic_Xa9xfnGSGB

advent-christkindlmarkt-am-hauptplatz-2012-1
menu-vigilia-di-natale1
salisburgo_mercatini_natale

 

sfondo-natale-1280x800

 

 

66fe3e61036267e3a434878f5f67a6b6

 

Glasgow-Christmas-market-Glasgow-Regno-Unito_-Author-Graeme-Maclean_-Licensed-under-the-Creative-Commons-Attribution-599x330

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

champagne

non si dovrebbe aspettare il Natale per essere migliori e per fare buoni propositi….allora vi auguro che sia Natale ogni giorno, un giorno!

Ventisqueras

2 ) Ötzi, la mummia del Similaun, la transumanza, la bara di ghiaccio-Ötzi, the mummy of Similaun, transhumance, the ice coffin

05022011385-736316 1168 ed ecco l’alba sulle montagne della Val Senales, le notte si schiara fino ad ingentilirsi nel rosa e la luna si sbianca osservando da lassù uno scenario che forse dalla sua lontananza percepisce come nulla fosse mutato da 5200 anni fa

 

Ascoltando salire l’alba da una notte di sogni silenziosi

 

Ascolto sogni silenziosi nella notte

salire rapidi dagli alberi

ascolto come fosse l’alba del mondo

in un suono rosso d’inconsapevole nebbia

ascolto le origini dei ricordi, di tutti i ricordi

ascolto passi di una neve disciolta,

di ghiaccio perforato dalla mente del tempo

e l’alba nuda, rosata

oscenamente distesa sui monti, ascolto

di sogni impalliditi con la luna

Ventisqueras

art03_rekonstruktioned ecco ricomparirmi a fianco il misterioso amico, che idealmente e silenziosamente mi sta accompagnando nei luoghi del suo ritrovamento

 

th5P0NJ7J1

 

suedtirol_schnals_kulturherbst_2011

era salito fino quassù lasciando dietro di se nelle valli l’autunno per incontrare le prime nevi, certo, la stagione era quella, un corredo di foglie e piccoli rami spezzati trovati lì accanto sta a confermarlo

03_39_are_f1_970_resize_526_394nessuno può sapere perché quel giorno fosse salito fin quassù, forse non era solo aveva gente del suo clan con se, forse erano saliti per cacciare, per fare provviste per l’inverno per le loro famiglie , sono stati ritrovati nel suo bagaglio gli strumenti per farlo, ma nessuno può saperlo

10-09-11934TRANSUMANZA%202

Canto notturno di un pastore errante dell’Asia

Che fai tu, luna, in ciel? dimmi, che fai,
silenziosa luna?
Sorgi la sera, e vai,
contemplando i deserti; indi ti posi.
Ancor non sei tu paga
di riandare i sempiterni calli?
Ancor non prendi a schivo, ancor sei vaga
di mirar queste valli?
Somiglia alla tua vita
la vita del pastore.
Sorge in sul primo albore
move la greggia oltre pel campo, e vede
greggi, fontane ed erbe;
poi stanco si riposa in su la sera:
altro mai non ispera.
Dimmi, o luna: a che vale
al pastor la sua vita,
la vostra vita a voi? dimmi: ove tende
questo vagar mio breve,
il tuo corso immortale?

                                   Giacomo Leopardi

a me piace immaginare che Otzi fosse un pacifico pastore e insieme agli altri compagni fosse salito all’Alpe  per la Transumanza

non perdetevi questo video A SCHERMO INTERO  è STRAORDINARIOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO !!!!!

mi ha profondamente commossa l’immagine del pastore che sopraffatto  dalla fatica si è lasciato cadere addormentato sul prato, al suo lato gli scarponi, ai piedi ruvidi calzini di lana…

Transumanza_val_Senales

Già da millenni ogni anno, a metà giugno, le pecore attraversano il valico alpino per spostarsi da Senales e dal Sonnenberg di Silandro ai pascoli estivi dietro la Ötztal (Austria).
 val_senales-transhumanza
Gli antichi sentieri restano segnati come cicatrici dal passaggio della lunga fila dei transumanti; su in alto il loro transitare rimane disegnato sul candido della neve.
schafübertrieb-schnalstal-niederjoch-3
In certi tratti del cammino capita che tutto si stemperi nell’ incognita della nebbia, quando il paesaggio scompare nel grigio denso del respiro di chi fatica a procedere.E’ uno scenario unico e stupefacente, un ritorno alle origini e alla purezza della vita.
transumanza

La transumanza è una pratica antica che consiste nella conduzione stagionale di mandrie e greggi, da aree montane verso zone meno elevate e viceversa.

image

Chi ha partecipato a questo spettacolo primitivo non lo dimenticherà mai. Il felice ritorno di oltre 3.700 pecore e 300 capre è accolto con grandi  festeggiamenti a valle , centinaia di turisti seguono a gruppi  questa emozionante migrazione essa è patrocinata dall’UNESCO DEFINITA PATRIMONIO NATURALE DELL’UMANITA’
lazaun_alto_adige_val_senales
lentamente le greggi scendendo dai luoghi impervi  raggiungono le valli fiorite
val-senales-masi-centenari
e i luoghi abitati
b_327_festa%20vernago%2010
schafe-springtime
 fino a raggiungere il lago, luogo di raduno e d’incontro
4964384187_0e1d2164d0
 con i turisti per la grande festa per la fine della transumanza
Senales06bis
val-senales-fattoria-didattica
ed ora qualche immagine straordinaria dei bellissimi cani pastori tedeschi delle Alpi da sempre i migliori compagni di lavoro per gli uomini delle greggi
Exif_JPEG_PICTUREimagescuccioli316_b
imagesAS832EYW
finalmente mi sto incamminando al Similaun
tour-zur-ötzi-fundstelle-sc
nel luogo esatto dove due coniugi alpinisti tedeschi videro emergere dal ghiaccio Otzi
1676858
 qui è stata deposta una lapide a ricordothumb_5f5300ec50
 così, in questa esatta posizione Otzi rcomparve dal buio dei secoli
095058528-3a089cad-c330-4988-9ede-d7d9e9c630fb
 e questo è il suo ipotetico volto ricostruito….ma ne parlerò nel prossimo post di questo straordinario ritrovamento che ha illuminato di luce il vissuto dei nostri lontanissimi avi, a presto con Otzi, dunque.
Ventisqueras

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: